Incentivi assunzioni, lavoro intermittente e apprendistato: nuove regole dal DL Lavoro

di LavoroImpresa

scritto il

Sgravi contributivi fino a 650 euro mensili della durata di diciotto mesi per assumere a tempo indeterminato giovani di età  compresa tra i 18 e i 29 anni. E' quanto prevede il DL Lavoro varato recentemente dal Governo Letta. Ma quello del bonus sulle assunzioni non è l'unica novità : le misure messe in atto dal decreto sono anche altre come ad esempio il lavoro intermittente e l'apprendistato.

=> Leggi anche Dl Lavoro: tutti gli incentivi approvati dal Governo

Sgravi contributivi sulle assunzioni under 30
Il DL 76/2013 presenta due nuovi incentivi alle assunzioni. Si tratta di un bonus destinato prevalentemente al Sud che equivale al taglio dei contributi per i datori di lavoro in caso di inserimento a tempo indeterminato di un giovane under 30 disoccupato da almeno sei mesi ovvero senza diploma superiore o professionale ovvero che vive da solo con una o più persone a carico. L'incentivo è pari al 33% dello stipendio mensile lordo, comunque fino ad euro 650.
Un secondo incentivo è, invece, riservato a chi assume un disoccupato che percepisce l'Aspi. In questo caso il datore di lavoro incasserà  un contributo mensile pari alla metà  dell'indennità  che sarebbe stata versata al lavoratore se fosse rimasto senza impiego. Tenendo conto che l'importo massimo dell'Aspi raggiunge i 1.159,90 euro, il datore di lavoro potrà  beneficiare di un incentivo mensile pari a euro 576.

=> Scopri tutti gli incentivi e i finanziamenti destinati alle Pmi

Lavoro intermittente
In tema di lavoro intermittente il DL 76/2013 fissa per ciascun lavoratore il tetto delle 400 giornate lavorative nell'arco dei tre anni. Qualora tale limite venga superato è prevista la trasformazione del contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato. In caso di mancata comunicazione da parte del datore di lavoro alla Direzione Territoriale del ricorso al lavoro intermittente, la sanzione prevista non sarà  applicata se il datore di lavoro risulta in regola con i versamenti dei contributi.

=> Approfondisci le tue conoscenze sul lavoro intermittente

Apprendistato
Entro il prossimo 30 settembre la Conferenza Stato-Regioni dovrà  adottare le linee guida che le piccole e le medie imprese dovranno applicare entro la fine del 2015. In alternativa è previsto l'intervento del Governo. I contratti aziendali in deroga alle leggi dovranno essere depositati presso le direzioni provinciali per un monitoraggio.

=> Leggi tutti gli articoli relativi all’apprendistato

I Video di PMI