Bonus malus per Pmi: triplicato incentivo

di Noemi Ricci

scritto il

Proroga al 28 febbraio per richiedere l'incentivo del bonus malus: per le Pmi l'agevolazione INAIL sarà triplicata.

Bonus malus per Pmi, novità in vista: per le piccole imprese l’incentivo salirà dal 10% al 30% e il termine per la presentazione delle domande slitta al 28 febbraio. Lo ha reso noto l’INAIL con la nota n.507 del 24 gennaio 2011, dopo aver presentato al Ministero del Lavoro una delibera di riforma dell’agevolazione.

In sostanza i cambiamenti proposti dall’Istituto riguardano l’allungamento dei termini per le richieste, che slittano dal 31 gennaio al 28 febbraio di ogni anno, l’eliminazione dei criteri di valutazione per rendere più semplice la procedura di attribuzione dell’incentivo e la maggiore suddivisione in classi delle aziende, in base al numero di dipendenti.

Modifiche che hanno valore già da quest’anno: quindi, c’è tempo fino a fine febbraio per presentare istanza per il riconoscimento dello sconto dei premi relativamente agli investimenti realizzati nel 2010 per interventi migliorativi rispetto alle condizioni minime obbligatorie della sicurezza sul lavoro (Decreto legislativo n. 81/2008).

Possono presentare all’Ente assicuratore l’istanza di riduzione del tasso medio di tariffa – la cosiddetta “oscillazione per prevenzione” del premio di assicurazione – i datori di lavoro con periodo di attività successivo ai primi due anni (quindi con inizio attività registrato entro il 1° gennaio 2009) e che siano in regola con le norme obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e sicurezza dei luoghi di lavoro.

Articoli Correlati:


Documenti utili:

I Video di PMI

Nuove imprese a tasso zero: finanziamenti per donne e giovani