Toscana: RSI “Valore Sociale” certificata per le Pmi

di Noemi Ricci

scritto il

La Regione Toscana contribuirà ai costi di formazione delle Pmi interessate ad ottenere la certificazione dello standard Valore Sociale, per diffondere la cultura di un modello di impresa responsabile

Un modello di impresa responsabile: è l’obiettivo dell’associazione no profit Valore Sociale che, da questo ottobre, offre a tutte le microimprese e Pmi toscane la possibilità di usufruire di un incentivo per ottenere la certificazione Valore Sociale che ne attesti la sostenibilità ambientale e sociale.

Un’opportunità per le piccole e medie imprese impegnate in un percorso di formazione CSR, per ottenere un riconoscimento abbattendo i costi di certificazione.

Il “Programma per la diffusione dello standard Valore Sociale per la RSI tra le Pmi e le microimprese” è stato approvato dalla Regione Toscana, che ha concesso un finanziamento all’associazione per contribuire ai costi necessari ad accompagnare un certo numero di imprese ad acquisire la certificazione di Responsabilità Sociale.

Lo standard è riconosciuto dagli enti RINAOrganismo di certificazione internazionale – e ICEAIstituto per la Certificazione Etica ed Ambientale è impegnato nella programmazione delle relative visite di controllo – in linea con le attuali tendenze in materia previste dalle linee guida a livello europeo ISO 26000.

Le imprese certificate possono usufruire dei meccanismi di monitoraggio del rischio lungo tutta la filiera e di strumenti di prevenzione dell’impatto socio-ambientale dell’attività produttiva. Potranno quindi offrire una garanzia in più a clienti e partner sui prodotti e servizi offerti, con vantaggi in termini di credibilità aziendale.

I primi incontri con le Pmi interessate sono previsti dal 15 al 20 ottobre presso la sede di Unioncamere di Firenze e il 19 novembre presso l’Università degli Studi di Firenze.