Tratto dallo speciale:

Assunzione di giovani: gli incentivi INPS erogati

di Barbara Weisz

scritto il

Bonus INPS per aziende che assumono giovani: i risultati del click day e la denuncia dei Consulenti del Lavoro sui disservizi sull'invio delle domande online.

Oltre 5mila domande di incentivo in poche ore: il click day INPS per l’invio delle istanze online per ricevere il contributo previsto dal Decreto Lavoro per l’assunzione agevolata di giovani fino a 30 anni ha funzionato. Nella prima ora di collegamento «si è registrato un ritmo di arrivo di una richiesta al secondo», senza crolli del server e senza esaurire le risorse in pochi minutim na quasi… imprese e datori di lavoro hanno dovuto fare a gara per aggiudicarsi le risorse – tramite invio di istanza telematica – fino ad esaurimento dei fondi (148 milioni per il 2013, pari a circa 20mila assunzioni).

Criticità

Certo, i punti deboli del meccanismo “click day” sono ben noti agli addetti ai lavori, tanto da suscitare un’accorata denuncia da parte dei Consulenti del Lavoro: partecipare al click day è «un’altra lotta contro il malfunzionamento dei sistemi della Pubblica amministrazione», con «il risultato che molte aziende rimarranno fuori dalle agevolazioni non per un loro ritardo di presentazione della domanda, ma per il disservizio».

  • «matricole di aziende rifiutate, comunicazioni di irregolarità nell’applicazione informatica, criticità nella compilazione online della modulistica»,
  •  «segnalazioni di disservizi da tutto il territorio nazionale, non solo per sentito dire, ma anche riproducendo le maschere informatiche»,
  • mancata procedura di sperimentazione con i consulenti del lavoro, che si riservano eventuali azioni legali.

Ripartizione fondi

Si attendono i dati precisi della ripartizione regionale e distribuzione dei fondi: 794 milioni per il 2013-2016 (DL 76/2013 convertito con modificazioni dalla legge 99/2013), per un totale di 100mila assunzioni. L’incentivo è pari a 1/3 della retribuzione per un massimo di 650 euro, per 18 mesi nei casi di nuovo contratto e per 12 mesi per la trasformazione a tempo indeterminato di un contratto a termine. I giovani devono avere 18-29 anni, privi di impiego da almeno 6 mesi o senza diploma di scuola media superiore. Assunzioni tra il 7 agosto e il 30 giugno 2015. Per qualsiasi questione di carattere giuridico-amministrativo o tecnico-informatico è possibile inviare richieste o segnalazioni all’indirizzo “incentivigiovanidecreto76.2013@inps.it“. Per eventuali problemi su specifiche posizioni contributive bisogna contattare la Sede INPS competente avvalendosi della funzionalità “contatti” del Cassetto previdenziale aziendale.