Sisma Emilia: domande di contributo online con Sfinge

di Teresa Barone

scritto il

Contributi fino all’80% delle spese a favore delle imprese danneggiate dal sisma: domande entro il 15 maggio 2013 attraverso il sistema elettronico “Sfinge”.

È attivo il nuovo sistema elettronico “Sfinge”, attivato per raccogliere le domande di contributo da parte delle imprese danneggiate dal sisma che ha colpito l’Emilia Romagna lo scorso maggio. Il portale è nato secondo quanto stabilito dall’Ordinanza commissariale n. 57 del 12 ottobre 2012 e consentirà alle imprese di richiedere gli incentivi fino al 15 maggio 2013.

Il sistema virtuale, nato per agevolare la richiesta di aiuto post sisma, è destinato alle imprese che vogliono inviare la domanda per ricevere sostegno finalizzato ad agevolare interventi di riparazione, ripristino, miglioramento sismico e ricostruzione di immobili aduso produttivo distrutti o danneggiati, come anche per la riparazione e l’acquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle score e  per la delocalizzazione.

=> Sisma Emilia: platea più ampia per i finanziamenti

Sono previsti finanziamenti a fondo perduto per l’80% dei costi e tutti gli interventi realizzati grazie alla concessione dei contributi devono essere portati a termine entro il 31 dicembre 2015. Dopo la presentazione della domanda passeranno 60 giorni di tempo per incassare i finanziamenti, che saranno concessi secondo quanto stabilito dalla legge 135/2012.

Per inviare la domanda è necessario accedere al sito ufficiale della Regione Emilia e cliccare sul banner che riporta la dicitura “Sfinge” nella sezione “Le misure per le imprese”. È anche possibile consultare le linee guida per la compilazione delle domande.

Maggiori informazioni sono pubblicate sul sito della Regione Emilia Romagna

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna