Tratto dallo speciale:

Credito d’imposta: codice tributo per assunzioni al Sud

di Redazione PMI.it

scritto il

Credito d'imposta per assunzioni nel Mezzogiorno: codice tributo per il Bonus Sud e istruzioni per la compilazione del modello F24, riservato a chi assume o ha assunto personale svantaggiato in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Molise, Sardegna e Sicilia.

Online il codice tributo per il modello F24 riservato alle imprese che assumono o hanno assunto nel Mezzogiorno personale svantaggiato a tempo indeterminato: l’Agenzia delle Entrate lo ha istituito con la risoluzione n. 88/E del 17 settembre.

Il codice tributo consente di  fruire da subito del Bonus Sud introdotto dal DL 70/2011, ossia del credito d’imposta per assunzione agevolata di lavoratori svantaggiati e molto svantaggiati in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Molise, Sardegna e Sicilia.

Per approfondimenti, Credito d’imposta per assunzioni nel Mezzogiorno: modalità operative

Credito d’imposta assunzioni Sud: istruzioni

Le modalità per la richiesta dell’agevolazione fiscale e i termini per la fruizione del Bonus Sud sono stati già diramati, con provvedimento direttoriale del 14 settembre (vedi link sopra).

Il credito d’imposta per assunzione di personale svantaggiato nel Mezzogiorno d’Italia è utilizzabile nei limiti di importo stabilito dalle singole Regioni interessate dall’agevolazione fiscale.

Il Bonus Sud consiste in un credito d’imposta fruibile esclusivamente in compensazione.

Per ottenere il beneficio, lo ricordiamo, è necessario presentare il Modello F24 con annesso codice tributo all’agente della riscossione presso cui l’azienda o il datore di lavoro è intestatario del conto fiscale.

Approfondimento – Bonus Sud: ripartizione fondi e normativa di riferimento

Bonus fiscale: codice tributo e compilazione Modello F24

Il codice tributo da inserire nel Modello F24 è il 3885 denominato “Credito di imposta per nuovo lavoro stabile nel Mezzogiorno – art. 2, dl n. 20/2011”.

Il codice tributo va trascritto nella sezione “Regioni” in corrispondenza delle somme della colonna “importi a credito compensati”.

Nel campo “codice regione” bisogna inserire  quello della Regione di riferimento, ossia quella concede il credito d’imposta:

  • 01 Abruzzo
  • 02 Basilicata
  • 04 Calabria
  • 05 Campania
  • 12 Molise
  • 14 Puglia
  • 15 Sardegna
  • 16 Sicilia

Dal momento che possono accedere al beneficio i datori di lavoro che hanno assunto o assumono dal 14 maggio 2011 al 13 maggio 2013, nel campo “anno di riferimento” va indicato quello di concessione del Bonus Sud, nel consueto formato AAAA (FONTE: Risoluzione n. 88 del 17/09/2012 dell’Agenzia delle Entrate).