Terremoto Emilia: sospesi pagamenti diritti camerali

di Teresa Barone

scritto il

La Camera di Commercio di Modena sospende il pagamento dei diritti annuali da parte delle imprese danneggiate dal sisma: stop anche alla riscossione delle cartelle esattoriali.

Dalla Camera di Commercio di Modena arrivano altre iniziative a favore delle imprese danneggiate a causa del sisma che ha colpito l’Emilia Romagna: oltre al fondo di 1,5 milioni di euro stanziato dalla CCIAA, infatti, sarà messo in atto un altro provvedimento che eviterà alle aziende di versare la quota di iscrizione annuale relativa al 2012, comprensiva dei diritti di segreteria e delle sanzioni.

Oltre alla sospensione del pagamento dei diritti camerali, inoltre, la CCIAA ha anche stabilito di non richiedere i pagamenti per le cartelle esattoriali già emesse dall’Ente camerale e relative a violazioni sul diritto annuale o adempimenti presso il Registro Imprese.

Entrambe le agevolazioni sono destinate alle imprese i cui locali sono stati classificati come inagibili dalle autorità competenti, sia per quanto concerne gli edifici sia per i capannoni.

Da parte della Camera di Commercio di Modena, inoltre, c’è la piena disponibilità nel favorire le imprese danneggiate dal sisma anche in merito ai provvedimenti già in corso. Il Presidente della Camera di Commercio Maurizio Torreggiani ha sottolineato il grave disagio subito dalle piccole e medie imprese locali.

«Riceviamo telefonate con cui gli imprenditori ci chiedono di non essere lasciati soli in questo momento di difficoltà. Non possiamo e non vogliamo farlo e la decisione in data odierna vuole essere un segnale forte in questo senso.»