Bandi Ricerca e Sviluppo: incentivi imprese in Toscana

di Redazione PMI.it

scritto il

Contributi alle imprese toscane per progetti di ricerca e sviluppo messi in atto da singole aziende o aggregazioni: finanziamenti fino al 60% delle spese.

La Regione Toscana promuove i progetti di ricerca e sviluppo sperimentale delle imprese locali attraverso le risorse messe a disposizione per il “Bando unico per la ricerca e sviluppo sperimentale”. I contributi sono rivolti sia alle aziende singole sia alle aggregazioni, anche in caso di collaborazione con enti di ricerca.

Bando R&S

I finanziamenti sono destinati alle Pmi e alle grandi aziende, e possono beneficiarne anche vari istituti di ricerca qualora sia dimostrata una collaborazione con almeno due imprese. Con il bando, la Regione Toscana vuole favorire le imprese locali che decidano di investire nella ricerca e sviluppo (R&S), al fine sia di aumentare la produttività sia di incrementare l’occupazione nel territorio regionale.

I progetti finanziati dalle risorse regionali non possono avere un valore inferiore ai 250 mila euro, o superiore ai 3 milioni di euro: sulla base di questo criterio i contributi alle imprese vengono suddivisi in tre tipologie a seconda del valore dello stesso investimento, e in ogni caso i fondi regionali serviranno per coprire fino al 60% dei costi complessivi.

Spese ammissibili

Sono ammesse al finanziamento spese di varia entità che coinvolgano la ricerca di personale, l’acquisto di strumentazione, terreni e fabbricati, le spese per i servizi di consulenza, per l’acquisizione di brevetti, per la diffusione e il trasferimento dei risultati del progetto di ricerca (quindi l’organizzazione di conferenze, seminari o la pubblicazione di materiale informativo), più altri costi di servizio. Per l’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini il bando mira a far emergere progetti di ricerca altamente innovativi, grazie anche alla cooperazione tra imprese e centri di ricerca.

«L’obiettivo è di valorizzare al massimo le eccellenze e il mondo della ricerca, pubblica e privata, favorendo lo sviluppo di settori high tech e ad elevato contenuto di conoscenza, anche a partire dai poli di innovazione e dai distretti tecnologici costituiti in Toscana grazie al sostegno della Regione. »

Le imprese possono presentare i progetti e richiedere i finanziamenti alla Regione a partire dal 1 febbraio fino al 15 marzo 2012.

Maggiori informazioni sul bando sono presenti sul sito della Camera di Commercio di Firenze