Tratto dallo speciale:

Agevolazioni ZFU: domande dal 2 maggio

di Teresa Barone

6 Aprile 2023 14:06

Dal 2 maggio è possibile inviare le istanze per accedere alle agevolazioni ZFU concesse alle imprese e agli autonomi localizzati nella ZFU sisma.

Con la circolare direttoriale del 31 marzo 2023, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha reso note le istruzioni per la presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni ZFU, destinate alle imprese e ai titolari di reddito di lavoro autonomo localizzati nella Zona Franca Urbana relativa al sisma del 2016.

La ZFU comprende i Comuni del Lazio, dell’Umbria, delle Marche e dell’Abruzzo colpiti dagli eventi sismici susseguiti dal 24 agosto 2016.

Per il 2023, infatti, si apre un nuovo bando finalizzato alla concessione delle agevolazioni sotto forma di esenzioni fiscali e contributive, riconosciute esclusivamente per il periodo di imposta 2023.

Destinatarie delle agevolazioni, in particolare, sono:

  • le imprese e dei titolari di reddito di lavoro autonomo regolarmente costituiti e attivi alla data del 31 dicembre 2021, già beneficiari delle agevolazioni di cui all’articolo 46, comma 2, del decreto-legge 50/2017 nell’ambito dei precedenti bandi emanati dal Ministero.

Sono esclusi i soggetti che:

  1. svolgono un’attività della categoria “F” codifica ATECO 2007 e che non avevano la sede legale e/o la operativa all’interno della ZFU alla data del 24 agosto 2016;
  2. hanno fruito delle agevolazioni in misura inferiore o uguale al 30% dell’aiuto ottenuto;
  3. non hanno restituito le somme dovute a seguito di provvedimenti di revoca.

Le istanze per l’accesso alle agevolazioni devono essere presentate esclusivamente tramite la procedura informatica descritta nell’Allegato 1 della circolare, a decorrere dalle ore 12:00 del 2 maggio 2023 e fino alle ore 12:00 del 24 maggio 2023.

Tutte le istruzioni sono contenute nella circolare del 31 marzo 2023, n. 156351.