Assunzioni agevolate nelle imprese lombarde

di Redazione PMI.it

scritto il

Dalla Regione Lombardia arrivano contributi in denaro alle imprese che assumono personale, contribuendo a rilanciare l’occupazione.

La Regione Lombardia anticipa i contenuti del nuovo bando, di prossima pubblicazione, che sostiene le imprese che assumono personale contribuendo a rilanciare l’occupazione. Con la delibera numero 4398 del 10 marzo 2021, infatti, l’amministrazione regionale si propone di potenziare l’efficacia delle azioni di reimpiego dei lavoratori, incentivando il rilancio e la trasformazione economica.

Sono previsti incentivi ai datori di lavoro che assumono i destinatari delle politiche attive regionali, beneficiari di incentivi occupazionali, aggiuntivi e complementari a quelli statali. Possono accedere al bando i datori di lavoro che assumono i seguenti destinatari di Dote Unica Lavoro e Azioni di Rete per il Lavoro:

  • lavoratori disoccupati, residenti in Lombardia o domiciliati in Lombardia;
  • occupati sospesi (in CIG) presso un’unità produttiva/sede operativa ubicata sul territorio di Regione Lombardia, in aziende con previsione di esubero.

Per quanto riguarda i contributi erogabili, saranno differenziati in base alla difficoltà di accesso nel mercato del lavoro: da un minimo di 5mila euro per i lavoratori fino a 54 anni a un massimo di 9mila euro per le lavoratrici over 55. Un contributo aggiuntivo, inoltre, è previsto a sostegno delle microimprese. Ulteriori contributi, infine, saranno concessi ai datori di lavoro con meno di 50 dipendenti e alle imprese costituite o acquisite da lavoratori, anche in forma cooperativa, che provengono da imprese in crisi.

=> Lombardia: sostegno autonomi senza partita IVA

Indicativamente, le domande potranno essere presentate a partire dalla metà di aprile per le assunzioni successive alla data di pubblicazione del decreto attuativo.