Tratto dallo speciale:

Fondo Nuove Competenze: contributi imprese, proroga a giugno

di Redazione PMI.it

scritto il

Contributi ANPAL per l'accesso al Fondo Nuove Competenze, subito il 70% del costo del personale che fa formazione interna: nuove FAQ e proroga.

Il 18 gennaio sono partite le prime operazioni di pagamento dei contributi (versati dal’INPS) per chi ha fatto domanda di accesso al Fondo Nuove Competenze nell’ambito del relativo bando ANPAL: si tratta di circa 70 milioni di euro, i primi stanziati in base alle 125 istanze accolte. Gli importi spettanti sono accreditati alle aziende a copertura di 5 milioni di ore di formazione per 53mila lavoratori. La richiesta di contributo al momento può essere presentata soltanto se l’azienda che aspira al beneficio ha concluso la stipula dell’accordo sindacale con le RSU di rimodulazione dell’orario di lavoro entro il 31 dicembre scorso. Tuttavia, è stata disposta una proroga al 30 giugno 2021.

La domanda di incentivo si presenta online, accedendo al portale ANPAL (area riservata: MyANPAL > menu “Servizi attivi”). Tutti i dettagli possono essere reperiti anche tramite le 56 nuove FAQ rivolte ai datori di lavoro e ai lavoratori.

La misura si rivolge ai datori di lavoro privati che hanno stipulato entro il 31 dicembre 2020 gli accordi di rimodulazione dell’orario di lavoro dei propri lavoratori, motivati da nuove esigenze organizzative e produttive o dalla necessità di favorire percorsi di ricollocazione.

Si tratta di una anticipazione del 70% del costo del lavoro del personale coinvolto in corsi di formazione (avviso ANPAL del 4 novembre 2020), in base ad accordi collettivi stipulati dai datori di lavoro con le associazioni sindacali. L’incentivo, comprensivo di contributi previdenziali e assistenziali, copre le ore di frequenza dei percorsi formativi.

=> Formazione retribuita sul lavoro con il Fondo nuove competenze

Il Fondo Nuove Competenze è stato istituito dall’art. 88, comma 1, del decreto-legge n. 34 del 19 maggio 2020. Obiettivo, favorire la riqualificazione del capitale umano attraverso l’acquisizione di nuove competenze. Ma è anche un modo per aiutare economicamente le aziende alle prese con una crisi drammatica ed un grande bisogno di riposizionarsi sul mercato dopo che l’emergenza Covid ha rivoluzionato schemi e processi, domanda e offerta.