Tratto dallo speciale:

Imprese venete: contributi reintegro post Covid

di Redazione PMI.it

scritto il

La Regione Veneto concede contributi a imprese e autonomi per favorire il reintegro dei dipendenti in cassa integrazione causa Covid.

Grazie a un finanziamento pari a 34,7 milioni di euro, la Regione Veneto sostiene le imprese che a causa dell’emergenza Covid-19 hanno attivato ammortizzatori sociali per i propri dipendenti, beneficiarie di un contributo ad hoc in caso di reintegro.

La misura è quindi destinata ai datori di lavoro che reintegrano i dipendenti sospesi a causa dell’emergenza sanitaria, che possono ottenere un contributo fino all’80% della retribuzione lorda del lavoratore reintegrato.

Il contributo può essere richiesto dai lavoratori autonomi e dalle imprese con meno di 50 dipendenti, appartenenti a uno dei settori maggiormente colpiti dalla crisi economica generata dalla pandemia, iniziando da quelle del settore turistico e culturale.

Per accedere alla misura è necessario che il personale dipendente per cui si richiede il contributo:

  • sia stato assunto prima del 23 febbraio 2020 con contratto a tempo indeterminato;
  • abbia beneficiato di ammortizzatori sociali per la sospensione o riduzione dell’attività lavorativa con causale Covid-19;
  • sia stato successivamente reintegrato e continui a svolgere l’attività lavorativa durante tutto il periodo per il quale è concesso l’aiuto economico.

=> Veneto: finanziamenti post Covid-19

Il contributo può essere riconosciuto per un periodo compreso tra i 3 e i 6 mesi, anche retroattivamente a decorrere dal 23 febbraio 2020 e non oltre il 31 dicembre 2020. Il valore massimo concedibile per ogni impresa varia dai 15mila ai 50mila euro.

Le domande possono essere presentate online tramite la sezione dedicata di ClicLavoro Veneto.

I Video di PMI