Mutui: Guida alla pre-delibera

di Redazione PMI.it

scritto il

La pre-delibera di mutuo consente di conoscere l'importo che la banca può concedere, prima che il cliente trovi l'immobile: ecco come funziona.

La pre-delibera del mutuo è una possibilità offerta dalle banche a coloro che sono in cerca di liquidità per acquistare un immobile, della quale non molti sono a conoscenza. In particolare, la pre-delibera del mutuo rappresenta una sorta di impegno da parte della banca a concedere un mutuo ad un futuro cliente che non abbia ancora individuato l’immobile da acquistare, a patto che questo sia in possesso delle necessarie garanzie richieste dall’istituto finanziario per concedere il prestito.

=> Spread e prestiti: quale mutuo scegliere

Questa procedura consente all’acquirente di portarsi avanti con l’iter burocratico, a volte molto lungo, che serve per ottenere il mutuo, mettendosi al riparo da spiacevoli sorprese. I lunghi tempi necessari per l’erogazione del mutuo, o il non essere certi di essere in possesso dei requisiti necessari perché questo venga effettivamente concesso può, a volte, far saltare l’accordo di compravendita.

In fase di pre-delibera, la banca procede, preliminarmente, all’analisi del merito di solvibilità del futuro cliente in base la situazione reddituale e le garanzie fornite. Quindi l’Istituto fornisce al cliente informazioni circa la sua solvibilità e la cifra massima che potrà concedergli in prestito, informazione fondamentale per sapere che tipologia di immobile è possibile comprare. Con le pre-delibere, le banche hanno invece il vantaggio di fidelizzare un cliente con garanzie verificate.

Ovviamente le condizioni offerte dalla banca con la pre-delibera, saranno valide solo entro un certo periodo di tempo, che solitamente viene definito intorno ai sei mesi.