Alessandra Gualtieri

Simone Cosimi

Giornalista professionista, collabora con numerose testate nazionali fra cui Repubblica, D, Dlui, Wired, VanityFair.it, GQ.it, StartupItalia, Donna Moderna, Metro. Segue diversi ambiti fra cui tecnologia, innovazione, economia digitale, cultura, politica e territori di confine, spingendo verso un approccio multidisciplinare. Ha pubblicato “Nasci, cresci e posta” (Città Nuova) un saggio sul rapporto fra social e minori insieme allo psicologo Alberto Rossetti.

Il software usato che fa risparmiare le PMI

La piattaforma B2B Vendosoft digitalizza le aziende italiane con licenze Adobe e Microsoft di seconda mano: “si taglia fra il 40 e il 90% dei costi e si aiutano le piccole imprese a innovare”.

Huawei Android: 5 cose da sapere subito

Aggiornamenti, sicurezza, prossime versioni del sistema operativo Google, strategie del colosso cinese: perché non devi buttare il tuo dispositivo Huawei.

Startup e PMI, tutti gli incentivi in un click

Da maggio si possono finanziare le Startup coi centesimi lasciati in tabaccheria, nel frattempo meglio consultare gli incentivi alle PMI già attivi sulla nuova piattaforma del governo.

5G in Italia, novità e applicazioni

La rivoluzione 5G è dietro l’angolo: una rapida panoramica su cosa ci aspetta e su come privati e aziende potranno sfruttare le sue incredibili potenzialità.

Addio POS in negozio: benvenuto SumUp

Olivetti si allea con SumUp e integra l’app di pagamento contactless con il suo registratore di cassa: meno costi e più semplicità , accettata qualsiasi carta, anche via Apple Pay e Google Pay.

Euro: 5 vantaggi della moneta unica

La moneta unica compie vent’anni: un rapido excursus sui principali vantaggi economici apportati dall’Euro, anche e soprattutto in Italia.

Manovra: il trucchetto del 2,04% non basta

Legge di Bilancio 2019: mentre la UE raffredda gli entusiasmi del Governo sulla proposta di ridurre il deficit/PIL al 2%, divampa la polemica sulla presunta manipolazione mediatica dei numeri a scopo elettorale.

Gli italiani hanno paura della manovra, a ragione

La metà del Paese è preoccupata per la legge di bilancio: Lega e M5S hanno giocato a carte coperte impedendo l’analisi dei provvedimenti e gonfiando i numeri, che ora vanno riscritti per evitare guai con la Ue.