Milleproroghe

Milleproroghe: su PMI.it trovi tutti i dettagli e i provvedimenti inseriti ogni anno nel testo, come il rinvio 2014 delle disposizioni sulle Rinnovabili, il nuovo Bonus Arredi e il POS obbligatorio per imprese e professionisti (dopo le esenzioni dalla riforma delle pensioni per i lavoratori precoci ed esodati dello scorso anno, le proroghe su pensioni, lavoro e assunzioni e i rinvii sulle graduatorie dei concorsi pubblici e sugli ammortizzatori sociali). Analisi delle nuove proroghe, approfondite per le diverse categorie professionali e di lavoratori coinvolti. Scopri tutti gli approfondimenti per la Legge Milleproroghe su PMI.it.

Equitalia: debiti 2015 fino a 72 rate

Equitalia Con l'entrata in vigore del decreto Milleproroghe (D.L. n. 192/2014), in vigore dal 1° marzo, arriva anche una nuova possibilità di rateizzare i debiti Equitalia con un nuovo piano da 72 rate mensili per i contribuenti già decaduti dal beneficio della dilazione nel 2014. => Equitalia: rateazione precompilata per le cartelle esattoriali Requisiti Possono usufruire di questa opportunità coloro che formalizzeranno tale richiesta entro il 31 luglio 2015, nel caso in cui la decadenza sia intervenuta entro il 31 dicembre 2014. Per ottenere la nuova dilazione, che potrà avere un...

Le nuove scadenze fiscali del Milleproroghe 2015

Gazzetta Ufficiale Iter terminato e pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (il 28 febbraio) per la legge di conversione del Milleproroghe, che è quindi definitivamente in vigore con tutte le novità su Regime dei Minimi, partite IVA, rateazione debiti fiscali. Vediamo una breve panoramica delle nuove scadenze fiscali e dei principali provvedimenti contenuti nella legge 11/2015. => Ripercorri l'iter del Milleproroghe 2015 Regime dei minimi: è stata prolungata per l'intero 2015 la possibilità di scegliere il vecchio Regime dei Minimi, con l'aliquota al 5%, per gli under 35 e i lavoratori in...

Milleproroghe, sì alla Camera con voto di fiducia

Scadenze In Aula alla Camera il Governo ha posto la fiducia sul decreto Milleproroghe, che ha ottenuto 354 sì,167 no e 1 astenuto. Per diventare definitivo il testo dovrà essere votato dal Senato. La conversione definitiva in legge è prevista entro fine febbraio. In linea con i precedenti Governi, anche l'Esecutivo guidato da Matteo Renzi fa spesso ricorso al voto di fiducia: si tratta della 34esima questione di fiducia, su 27 decreti legge varati. => Milleproroghe: novità per Professionisti e Partite IVA Partite IVA e Professionisti Se il testo dovesse passare al Senato così come è...

Partite IVA free lance: aliquote contributive 2015-2017

autonomi I lavoratori autonomi, o free lance, titolari di partite IVA, iscritti alla Gestione Separata INPS e non iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria (le casse professionali), possono tirare un sospiro di sollievo: per quest'anno, niente aumento delle aliquote contributive, mentre gli incrementi che scatteranno nei prossimi due anni, fino al 2017, sono meno consistenti del previsto. Si tratta di una delle novità per professionisti e lavoratori autonomi inserite nel Milleproroghe in sede di conversione in legge alla Camera, insieme a quella relativa al Regime dei Minimi (riformato...

Regime dei Minimi: torna l’aliquota 5%

Camera Doppio, anzi triplo binario, per l'intero 2015, sul Regime dei Minimi: accanto al nuovo sistema forfettario riformato dalla Legge di Stabilità (con aliquota al 15%), resta per tutto il 2015 anche il vecchio regime (con l'aliquota al 5%), accessibile alle partite IVA che incassano fino a 30mila euro all'anno. Viene inoltre mantenuto anche il sistema previsto dalla legge 244 del 2007, sempre riservato ai redditi fino a 30mila euro, con aliquota al 20%. È tutto previsto in un emendamento approvato alla Camera alla legge di conversione del decreto Milleproroghe. Ormai i tempi dell'iter di...

Milleproroghe: novità per Professionisti e Partite IVA

Milleproroghe Approvato dalle Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio della Camera il decreto legge Milleproroghe, ora in Aula alla Camera dove probabilmente il Governo porrà la fiducia sul provvedimento. Tra le novità per professionisti e partite IVA, spiccano il blocco dell’aumento dell’aliquota INPS per gli iscritti alla Gestione Separata e la proroga per tutto il 2015 del Regime dei Minimi con imposta sostitutiva al 5%. => Regime dei Minimi: torna l’aliquota 5% Gestione Separata Per i professionisti iscritti alla Gestione Separata INPS l’aliquota resta anche quest’anno al...

Contratti di solidarietà: integrazione salariale 2015 al 70%

Salari Dal 2015 torna al 70% l’integrazione salariale dei contratti di solidarietà. È la novità introdotta da un emendamento al decreto Milleproroghe approvato dalla Commissione Bilancio alla Camera. Il ripristino per tutto il 2015 del contributo nella misura del 70% per i contratti in essere verrà finanziato con 50 milioni di euro di risorse recuperate dal fondo sociale per l’occupazione e la formazione. => Milleproroghe: tutti i rinvii normativi Viene dunque confermato l’intervento sui contratti di solidarietà anticipato nei giorni scorsi dal sottosegretario al Ministero del...

SISTRI: doppia registrazione e sanzioni

SISTRI Si avvicina la scadenza per il versamento del contributo SISTRI, il sistema di tracciabilità dei rifiuti, per l'anno 2014, come previsto dal decreto Milleproroghe (decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192) che, però, non ha annullato il doppio binario per la tenuta da parte delle imprese della documentazione SISTRI e dei relativi adempimenti. => Rifiuti imprese: i modelli MUD 2015 Doppio binario Entrambe le documentazioni, infatti, dovranno essere tenute fino al 31 dicembre 2015 sia in modalità cartacea (i classici MUD, formulari e registro carico e scarico) che in modalità...

Milleproroghe: tutti i rinvii normativi

Manovra-2015 Niente sanzioni SISTRI per tutto il 2015, stipendio più basso per i contratti di solidarietà, bloccato come previsto l'aumento della benzina, niente blocco degli sfratti nel 2015: sono alcune delle principali misure contenute nel consueto decreto Milleproroghe di fine anno. Si tratta del decreto legge 192/2014, approvato dal Consiglio dei Ministri dello scorso 24 dicembre, e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 31 dicembre. Vediamo le principali caratteristiche. Accise Abolita la clausola di salvaguardia in base alla quale era previsto un aumento delle accise sulla benzina. La...

Rinnovabili: obbligo FER in Edilizia dal 2014

Fonti rinnovabili Tra le novità del Milleproroghe c'è lo stop al rinvio per l'entrata in vigore dei valori minimi obbligatori di Rinnovabili impiegate in Edilizia (per la realizzazione di nuovi edifici o per le ristrutturazioni rilevanti). La quota minima di FER relativa ai consumi complessiivi di calore, elettricità e raffreddamento deve essere pari a: 35% del fabbisogno complessivo per le richieste di titolo edilizio presentate dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016; 50% del fabbisogno per le richieste di titolo edilizio presentate dal 1° gennaio 2017. => Rinnovabili: obbligo di...

X
Se vuoi aggiornamenti su Rinnovabili: obbligo FER in Edilizia dal 2014

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy