Decreto Fare

Ecobonus: detrazione fiscale 65% anche su ampliamenti

Ristrutturazioni edilizie La detrazione fiscale del 65% per interventi di riqualificazione energetica (EcoBonus) può essere applicata anche alle demolizioni e ricostruzioni finalizzate all'efficientamento energetico degli edifici che comportino una modifica della loro sagoma, purchè non venga superata la volumetria preesistente. Fanno eccezione gli immobili vincolati ai sensi del D.lgs 42/2004 - Codice dei beni culturali e del paesaggio e i centri storici, per i quali l'applicazione del bonus rimane a discrezione dei Comuni. A chiarirlo è l'ENEA, con la nuova FAQ n. 68 bis. => Guida al Bonus...

Fondo Garanzia PMI: criteri di accesso per i professionisti

Professionisti Fra le novità introdotte dal Decreto Fare al Fondo di Garanzia per le PMI c'è la possibilità di accedere anche per i professionisti e il decreto attuativo ministeriale spiega nel dettaglio la platea degli aventi diritto e i requisiti per ottenere la garanzia sugli investimenti. Estensione ai professionisti Ricordiamo innanzitutto che l'estensione ai professionisti è prevista dal comma 5-bis dell'articolo 1 del Decreto Fare, Dl 69/2013, ed è ulteriormente regolamentata dall'articolo 7 del decreto applicativo ministeriale, firmato il 27 dicembre e in via di pubblicazione in Gazzetta...

Fondo Garanzia PMI: i nuovi criteri di accesso

Fondo di garanzia, nuovi cirteri per l'ammissione delle PMI In arrivo il decreto interministeriale che applica i nuovi criteri di accesso al Fondo di Garanzia per le PMI, potenziato e aperto anche ai professionisti. Il decreto, firmato il 27 dicembre 2013, è in via di registrazione alla Corte dei Conti, per entrare in vigore con contestuale pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Novità Oltre ai nuovi criteri di valutazione delle imprese beneficiarie, il  Decreto Fare (articolo 1, Dl 69/2013 convertito con la legge 98/2013) prevede: procedure semplificate, ulteriori operazioni ammissibili e garanzia innalzata all'80% per anticipazioni senza...

Le semplificazioni del Decreto Fare

Le semplificazioni del Decreto Fare Il Governo ha avviato in questi giorni una campagna di comunicazione dedicata a "Le semplificazioni del Decreto del Fare": una iniziativa volta a fornire maggiori informazioni sulle opportunità e gli interventi semplificativi introdotti dal Decreto Legge n. 69 del 21 giugno 2013 contenente “Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia” e ora in fase di implementazione, con l’obiettivo di ridurre gli oneri burocratici per le imprese e i cittadini. Si tratta di semplificazioni puntuali il cui scopo è di ridurre i costi burocratici e di contribuire a rimettere in moto gli...

Dal Governo la Guida per le imprese al Decreto Fare

La Guida al Decreto Fare del Governo In questi giorni le imprese stanno ricevendo via posta elettronica una "Guida alle semplificazioni del decreto del Fare", messa a punto dal governo in collaborazione con le Camere di Commercio, con l'obiettivo di far conoscere meglio le opportunità contenute nella legge 98/2013 rendendole più efficaci. A circa 4 milioni di imprese italiane viene inviato un link per consultare online la Guida al Decreto Fare, o all'indirizzo Pec oppure a quello di posta elettronica comunicato al Registro delle Imprese: è previsto che la mail arrivi a tutti entro il 26 ottobre. Ma c'è anche una seconda...

Equitalia, rate in 10 anni: manca il decreto attuativo

Equitalia Tra le misure previste dal Decreto Fare in materia di riscossione dei tributi e di poteri a Equitalia ci sarebbe in teoria la possibilità di dilazionare un debito con il Fisco in 10 anni (120 rate mensili, dalle precedenti 72) in caso di un peggioramento evidente delle condizioni economiche del debitori. In più la rateazione non verrà sospesa prima che scattino almeno 8 rate non pagate dal precedente limite di 2. Decreto Equitalia Il decreto attuativo sembra tuttavia essersi arenato tra le maglie della burocrazia. Rispondendo ad una interrogazione posta dal presidente della...

Il nuovo DURC: guida breve alle novità 2013

DURC Il Governo ha modificato la disciplina del DURC (Documento unico di regolarità contributiva) con il Decreto del Fare (art. 31 del D.L. 21 giugno 2013, n. 69, Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia): Rilascio con debiti pendenti; Acquisizione d'ufficio; Trattenuta dei debiti contributivi sul compenso; Validità durante l’espletamento dei lavori; Regolarizzazione di inadempienze rilevate. Rilascio DURC Il Decreto ha introdotto il rilascio del DURC anche per le aziende inadempienti, purchè vantino nei confronti della Pubblica Amministrazione un credito...

Veicoli commerciali: contributi nel Decreto Fare

Veicoli commerciali Il mercato dell'automobile è tra quelli che stanno subendo maggiormente il peso della crisi economica, per questo i vari Governi che si sono succeduti in questi anni hanno messo in campo diversi tipi di incentivi con l'obiettivo di dare nuova linfa al settore. Per quanto riguarda il governo Letta, nel Decreto Fare hanno trovato posto gli incentivi destinati alle imprese che acquistano veicoli commerciali, ora in attesa del decreto attuativo. Mercato veicoli commerciali Si tratta di una boccata d'ossigeno importante per il mercato italiano dei veicoli commerciali che ad agosto ha subito...

Decreto Fare punto per punto: imprese, DURC e Lavoro

Semplificazioni Online la Guida al Dl Fare (Dl 69/2013, convertito con la legge 98/2013) con le  semplificazioni (amministrative, fiscali, sul lavoro e negli appalti) che riguardano professionisti e aziende: è tutto nella Circolare 11/2013 della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro (leggi o scarica: "Il Decreto del Fare punto per punto". Adempimenti Indennizzi alle imprese per lungaggini della PA: l'articolo 28 del decreto prevede che se una pratica amministrativa supera i termini fissati, la parte privata ha diritto a un indennizzo di 30 euro per ogni giorno di ritardo fino a un massimo di...

Risarcimento imprese per ritardi PA: la procedura nel Dl Fare

Decreto fare, il diritto al risarcimento per ritardi burocratici Le aziende italiane possono subito chiedere un indennizzo monetario per il ritardo burocratico della Pubblica Amministrazione nei loro confronti: è infatti operativa la misura del Decreto Fare che prevede un risarcimento in caso di lungaggini nell'avvio ed esercizio dell'attività di impresa (articolo 28 del Dl 69/2013, convertito nella L. 98/2013). La sperimentazione dura 18 mesi e dà diritto a  30 euro per ogni giorno di ritardo fino a un massimo di 2mila euro (leggi: Indennizzo imprese per ritardi PA). La procedura La domanda di rimborso è valida a partire dal 21 agosto 2013....

X
Se vuoi aggiornamenti su Risarcimento imprese per ritardi PA: la procedura nel Dl Fare

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy