Microsoft presenta Dynamics CRM 2011

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Presentato nel corso della Microsoft Worldwide Partner Conference il Microsoft Dynamics CRM di nuova generazione e la nuova offerta Windows Azure Platform Appliance rivolta ai partner

Nella prima giornata del Microsoft Worldwide Partner Conference, Microsoft ha illustrato le nuove funzionalità dell’atteso Microsoft Dynamics CRM 2011(nome in codice “CRM5”), pensate per offrire soluzioni più potenti e flessibili, in grado di aumentare la produttività aziendale. Presentata inoltre la nuova offerta Windows Azure Platform Appliance, in grado di facilitare l’ingresso nella cloud da parte dei partner Microsoft.

Microsoft Dynamics CRM 2011 offrirà funzionalità familiari, sempre connesse e intelligenti, disponibili sia per gli utenti interni che esterni, grazie ai quali potenziare la produttività. Inoltre, i partner – inclusi i fornitori di software indipendenti, i system integrator e i rivenditori a valore aggiunto – potranno creare, assemblare e distribuire rapidamente estensioni di Microsoft Dynamics CRM e soluzioni personalizzate.

Al fine di agevolare l’individuazione e la distribuzione di soluzioni, nel Settembre 2010 verrà inoltre introdotto il Microsoft Dynamics Marketplace, un nuovo catalogo online che consentirà ai partner di commercializzare e distribuire soluzioni ai clienti di Microsoft Dynamics.

Microsoft Dynamics CRM 2011 sarà dunque presto disponibile al pubblico in versione beta sia per distribuzioni on-demand che on-premise. E’ possibile avere informazioni sulla beta pubblica al sito Web Microsoft Dynamics CRM all’indirizzo http://crm.dynamics.com/crm2011beta.

La nuova appliance della piattaforma Windows Azure nasce dall’esigenza di facilitare l’ingresso nella cloud da parte dei partner Microsoft. Si tratta di una piattaforma in ambiente cloud per service provider e aziende che potrà essere eseguita nei relativi data center. Tra i primi a sperimentare l’appliance, Dell, eBay, Fujitsu e Hewlett-Packard.

Il CEO di Microsoft Steve Ballmer non ha mancato di sottolineare l’importanza dei partner, che continuano e continueranno a guidare il cambiamento del settore IT verso il cloud computing, alimentando la crescita economica e la creazione di posti di lavoro in tutto il mondo: i 640.000 partner di Microsoft hanno infatti generato nel corso dell’ultimo anno più di 6 milioni di posti di lavoro di alto profilo, con circa 537 miliardi di dollari di ricavi locali.