Windows 7 vs Linux: sfida all’open source

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Per rallentare l'escalation di Linux nel mercato mobile e server, Microsoft si affida a Windows 7: nel 2009 si concretizzerà la sfida

Negli ultimi mesi si è inasprita la concorrenza fra Software proprietario e mondo open source. La battaglia si gioca anche negli ambienti professionali, protagonisti i sistemi operativi (Windows & Co. vs. Linux, sue distribuzioni, ecc) e le suite d’ufficio (Office vs. OpenOffice.org, ecc.) sulle macchine desktop.

Nonostante l’attuale supremazia di Microsoft in ambito aziendale, in alcuni settori l’attenzione del colosso di Redmond resta alta.
In particolare, dopo l’avvento dei mini-pc e dei laptop di ultima generazione, i sistemi operativi GNU/Linux hanno dimostrato di poter rappresentare una valida alternativa, sia in termini di prestazioni che di supporto.

Nel 2008 Linux – sostenuto da altre sfide aperte (Firefox vs Internet Explorer, ad esempio) – ha scalato posizioni, imponendosi come sistema flessibile e in linea con le nuove esigenze mobili
Ad esempio, Linux si è adattato nel modo più efficace alle caratteristiche essenziali dei nuovi dispositivi portatili, spesso carenti di RAM e dotati di processore realizzato più che altro per risparmiare energia. Si noti che Asus, tra i principali vendor, utilizza Linux sul 30% dei suoi netebook.

Microsoft non può quindi permettersi di allentare la presa, puntando proprio sul mercato dei laptop, che anno dopo anno sembrano “volersi sostituire” ai computer fissi. Nel 2010, mantenendo un trend di crescita del 60%, si stima che le macchine portatili saranno 29 milioni.

Il segreto della riscossa sarà Windows 7? Meno esigente dal punto di vista delle risorse impiegate rispetto a XP e soprattutto Vista, potrebbe fornire le risposte chiave per distanziare di nuovo i competitor.

Considerato l’entusiasmo di Microsoft, si attendono prossimi sviluppi, visto che al momento quel che emerge è solo una dichiarazione del CEO Asus Jerry Shen che annuncia la disponibilità di una versione dell’Eee PC con Windows 7 a metà del prossimo anno.