Tratto dallo speciale:

Cresce il legami tra contraffazione e reati finanziari

di Redazione PMI.it

Frodi, malware, furti di identità, campagne social fraudolente: ecco come si evolve il mercato cybercrime, analisi nell report del progetto FATA.

L’operazione Right Time della Guardia di Finanza ha rivelato l’uso di società di comodo create per occultare la vendita online di orologi contraffatti, Bologna Luxury ha scoperto una giovane influencer che faceva da tramite su social media tra produttori di beni contraffatti in Cina e consumatori finali in Italia, Pinar, coordinata da Europol, ha fatto luce sui metodi avanzati di riciclaggio usati per ripulire i proventi da un’organizzazione dedita alla vendita di prodotti contraffatti.

Sono solo alcune delle più rilevanti operazioni delle forze dell’ordine contro il cybercrime nell’ultimo anno, un settore che però continua a crescere.

Lo rileva il progetto FATA (From Awareness To Action) realizzato da Crime&tech (Università Cattolica del Sacro Cuore) e dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale, ministero dell’Interno, con il supporto di Amazon. Il report evidenzia che sono in crescita i seguenti fenomeni:

  • legame tra vendita online di prodotti contraffatti, reati finanziari (come le frodi nei metodi di pagamento) e reati cyber;
  • furto di credenziali e account sulle piattaforme online, ad esempio attraverso schemi di Account Takeover;
  • frodi nei metodi di pagamento, diffusione di malware e furto d’identità tramite tecniche di phishing o e-skimming;
  • campagne pubblicitarie fraudolente su app di messaggistica e social media per la vendita di prodotti contraffatti;
  • influencer che promuovono prodotti contraffatti su social media e messaggistica, fungendo da intermediari.

Fra i metodi di prevenzione, i partner del progetto FATA insistono sulla collaborazione pubblico-privata fra soggetti attivi nell’anti-contraffazione con quelli attivi in ambito anti-riciclaggio (es. Unità di Intelligence Finanziarie, banche, altri soggetti obbligati) o di cybersicurezza.

Altre strategie: l’adozione di modelli e strumenti evoluti per l’early detection di venditori fraudolenti e società di comodo, la costituzione di unità di eccellenza nel settore privato, come la Counterfeit Crimes Unit di Amazon che collabora proficuamente con forze dell’ordine e istituzioni in tutto il mondo.