Successo delle PMI sui mercati globali con i sistemi EDI

di Carlo Lavalle

scritto il

L’adozione di un sistema automatizzato di scambio elettronico di dati (Electronic Data Interchange) può contribuire a determinare il successo delle PMI sui mercati globali.
A sostenerlo è la Commissione Europea, che evidenzia alcuni significativi esempi nei quali le piccole e medie imprese sono riuscite a trarre profitto dalle catene di approvvigionamento digitali globali.

L’EDI permette alle aziende di condividere dati tra i propri sistemi ICT e quelli di clienti e fornitori e negli ultimi anni, soprattutto le big companies ne hanno sfruttato il potenziale mentre le PMI non hanno potuto usufruirne pienamente in ragione degli alti costi.

I progetti pilota finanziati dalla Commissione UE dimostrano che nei settori del trasporto e della logistica i benefici sono notevoli.

Nel caso dell’industria automobilistica europea, che conta oltre 12 milioni di posti di lavoro e vanta esportazioni nette per più di 50 miliardi di euro, si è cercato di risolvere i problemi dovuti alle diversità  tra gli standard, i software o i fornitori di servizi B2B, in grado di ostacolare lo scambio di dati tra i partner commerciali. La risposta è stata la proposta di auto-gration (unione di automotive e integration), con lo sviluppo di un’architettura ICT e specifiche per facilitare lo scambio di informazioni via web tra sistemi differenti.

In sostanza, si collegano i vari soggetti della catena di approvvigionamento integrando i dati di fornitori e clienti nei sistemi di ordinazione, spedizione e fatturazione. Il risultato è una diminuzione delle spese generali, aumento dell’agilità  del business, miglioramento della soddisfazione dei clienti e maggiore rapidità  di consegna : una manna per le pmi.

Contemporaneamente nei trasporti e nella logistica grazie al progetto DiSCwise si è consentito una maggiore collaborazione e pianificazione, utile specialmente alla piccole e medie aziende che costituiscono il 99% degli operatori in entrambi i settori. Per mezzo di un'interfaccia web o un sistema integrato a basso costo, i fornitori di servizi di trasporto che utilizzano DiSCwise sono in grado di offrire ai clienti diverse alternative logistiche. In questo modo i caricatori e gli spedizionieri possono compiere scelte più informate per quanto riguarda la pianificazione e l’esecuzione dei servizi di trasporto e logistica.

DiSCwise consente alle PMI di attuare catene di trasporto porta a porta in cui si combinano più servizi e di collegarsi alle grandi aziende a condizioni più eque e di essere partner commerciali internazionali completamente integrati.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay