Buon appetito, la mostra interattiva alimentare

di Alessia Valentini

scritto il

Laboratori, aree tematiche, filmati: l'alimentazione in tutti i sensi, al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano dal prossimo 16 ottobre. E' uno dei progetti educativi e culturali in vista di Expo 2015.

L’alimentazione si mette in mostra: dal 16 Ottobre al 24 Giugno (avete capito bene, 8 mesi!) apre al museo Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano la Mostra interattiva per ragazzi e famiglie dal titolo “Buon Appetito. L’alimentazione in tutti i sensi”. Organizzata assieme alla Nestlè e ad una serie di aziende sponsor che già collaborano all’i.Lab Alimentazione deve la sua progettazione all’Universcience (Cité des Sciences et de l’Industrie) di Parigi, in collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Heureka (Finlandia) e Technopolis (Belgio).

Visto il respiro internazionale della mostra tutti i percorsi sono disponibili nelle tre lingue italiano, inglese, francese. Non mancano i contributi istituzionali che sono rappresentati dal Ministro della Gioventù, dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, di Regione Lombardia Assessorato alla Cultura e di Camera di Commercio di Milano.

La mostra, già presentata a Parigi e ad Helsinki dove ha registrato circa 300.000 visitatori, fa parte della serie di progetti educativi e culturali, che il Museo propone al grande pubblico in vista di Expo 2015, in linea con il tema dall’Esposizione Universale di Milano intitolato “Nutrire il pianeta, energia per la vita”.

Il prossimo weekend sarà anche la giornata Mondiale dell’alimentazione e quale giorno migliore per aprire la mostra centrata sulle principali tematiche legate all’alimentazione e al consumo del cibo, agli stili di vita, alla produzione degli alimenti e all’importanza della convivialità. E poiché il cibo lo consumano proprio tutti diventa la leva per scoprire la pluralità delle tematiche sociali, economiche, etiche, sanitarie, culturali e scientifiche che rappresenta.

L’interattività è garantita da 30 aree tematiche debitamente attrezzate con exhibit interattivi, quiz multimediali, filmati, focus di approfondimento e dossier informativi, con cui il visitatore può misurarsi in relazione a 5 macrotemi: l’equilibrio alimentare, perché mangiare, l’analisi degli alimenti, le percezioni culturali, il cittadino-consumatore. Ogni macrotema è introdotto da un Focus di approfondimento che si svolge in un ambiente semi-cucina e si avvale di tre strumenti: quiz multimediali, astucci con le risposte alle domande più frequenti e dossier informativi, per poi concludersi con un quiz di gruppo riepilogativo dei temi trattati. Adulti e bambini dai 9 anni in su sono i benvenuti, e sono disponibili sia postazioni per diversamente abili sia percorsi pensati per i non vedenti.

Come main sponsor la Nestlè sarà sempre presente con un spazio simile ad una cucina nella quale poter approfondire in modo divertente e interattivo le caratteristiche, le proprietà nutrizionali, l’utilizzo ottimale e la funzione sociale dei principali prodotti, in relazione a tutte le aree dell’alimentazione esplorate dalla mostra. Il contributo all’educazione alimentare è evidente visto che questa mancata formazione è il motivo principale dell’obesita che tocca in modo preoccupante circa la metà degli italiani con un incremento verso i bimbi dell’età scolare.

I Video di PMI