Volontariato digitale, al via Telemouse 3.0

di Lorenzo Gennari

scritto il

Il piano di alfabetizzazione digitale per la terza età, Telemouse, prende il via con una nuova sfida. Si chiama "Telemouse 3.0 - Volontari della conoscenza" e sarà presentata domani a Roma

TeleMouse è il programma biennale di alfabetizzazione digitale per la terza età di Fondazione Mondo Digitale e Telecom Italia, inaugurato a settembre del 2009, che si porterà a compimento a giugno del 2011. Nel secondo anno di operatività e in vista dell’Anno europeo del volontariato (2011), i responsabili del progetto hanno pensato di lanciare un concorso, denominato “Telemouse 3.0 – Volontari della conoscenza” che premierà con una borsa di studio due esperienze di eccellenza nell?attività di volontariato digitale.

Si tratta dei due studenti che si distingueranno sia per le capacità didattiche e relazionali dimostrate nel corso delle lezioni di TeleMouse, sia per l’impegno, come animatori digitali, presso gli Internet Corner Telecom nei centri anziani romani. Obiettivo del premio è creare una rete di giovani “volontari della conoscenza”, impegnati nella condivisione di esperienze e competenze, per accelerare il processo di realizzazione di una società della conoscenza condivisa e colmare il divario digitale generazionale.

Il concorso è patrocinato dal Ministero della Gioventù e verrà presentato domani a Roma, alle ore 10.30, presso l’Opificio Telecom Italia, in via dei Magazzini Generali 20/a. All’evento parteciperanno Tullio De Mauro, professore emerito dell’Università “La Sapienza” di Roma e presidente della Fondazione Mondo Digitale, Andrea Sergio Fantoma, capo dipartimento del Ministero della Gioventù, Carlo Fornaro, direttore Relazioni esterne di Telecom Italia, Mariapia Garavaglia, senatrice e presidente dell’Associazione “Giovanni Marcora”, Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale.

Per l’anno scolastico 2010-11, Telemouse ha già iniziato il suo tour nelle 61 scuole della capitale coinvolgendo, in qualità di tutor, circa 900 ragazzi provenienti da scuole di diverso ordine e grado, dalla primaria al liceo. Con la metodologia dell?apprendimento intergenerazionale di Telemouse, i senior hanno la possibilità di scoprire i servizi di e-government e i diversi modi per comunicare in rete: mail, chat, podcast, webcam e social network. Il tutto anche grazie alla collaborazione di oltre 60 docenti coordinatori e 50 centri anziani gemellati con le scuole dove Telecom Italia ha allestito Internet Corner dedicati all’iniziativa.

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale