Smart Working con la Blockchain

di Redazione PMI.it

scritto il

Progetto pilota promosso da Fincons Group e Comune di Bari per diffondere lo Smart Working sfruttando la tecnologia Blockchain.

Fincons Group e il Comune di Bari hanno avviato una collaborazione volta ad avviare un progetto pilota per lo Smart Working, basato sullo sviluppo di un prototipo che utilizza la tecnologia Blockchain e il coinvolgimento di alcuni dipendenti dell’amministrazione comunale.

=> Smart Working e digitale per migliorare la PA

Il progetto, che rientra tra le sperimentazioni di H2020 CITADEL (Empowering Citizens to Transform European Public Administrations, finanziato dalla Commissione Europea), si basa sulla tecnologia Ethereum DLT (Distributed Ledger Technology) in combinazione con innovative tecniche crittografiche che garantiscono integrità, affidabilità e tracciabilità delle informazioni, in pieno rispetto dei dettami della normativa sulla privacy (GDPR).

L’accordo prevede una prima fase che vede il coinvolgimento di 5 impiegati comunali della Ripartizione Ragioneria Generale. Seguirà una seconda fase, da luglio a settembre, che coinvolgerà altri 10 impiegati di altre Strutture dell’Ente. In linea con gli obiettivi di CITADEL, il progetto contribuisce a migliorare le politiche e i processi delle PA per offrire servizi pubblici digitali più efficienti ed inclusivi.

Il Comune di Bari si conferma sperimentatore di soluzioni innovative, volte a migliorare il benessere organizzativo dei dipendenti.

L’Ente sta dimostrando come anche attraverso l’attivazione di policy di work life balance, di conciliazione dei tempi di vita con quelli lavorativi, sia possibile implementare soluzioni basate su DLT che realizzino le previsioni normative di cui all’art. 8 ter del D.L. 135/2018, il c.d. “Decreto Semplificazione”, prima normativa nazionale che prova a disegnare un quadro giuridico all’interno del quale collocare e legittimare il ricorso a soluzioni basate su tecnologia Blockchain.