Entro il 2008 l’Umbria passerà alla banda larga

di Roberta Donofrio

scritto il

Regione Umbria e Telecom Italia hanno siglato un accordo per estendere la copertura della rete nel territorio e raggiungere oltre il 92% delle linee telefoniche fisse

L’obiettivo è chiaro: entro la fine del 2008 il 92% delle linee telefoniche fisse delle città umbre dovranno essere servite da connessioni Internet ad alta velocità in banda larga. Questo è l’impegno che la Regione Umbria e Telecom Italia hanno rinnovato siglando i giorni scorsi un accordo per l’estensione della copertura della rete a banda larga.

In realtà, se le amministrazioni comunali e Telecom collaboreranno per la fornitura delle nuove infrastrutture, non è da escludere che già entro gennaio 2009 il territorio umbro sia quasi completamente coperto.

«Con la firma di questo nuovo accordo – ha dichiarato il Presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti – l’Umbria potrà essere la prima Regione d’Italia completamente cablata. Quindi, con la possibilità per cittadini, imprese e tutta la Pubblica amministrazione di avere accesso agli innovativi servizi che la “rete” è in grado di offrire. E non poteva che essere Telecom Italia il partner per il raggiungimento di questo obiettivo, avendo già in essere altre iniziative comuni su tutto il territorio, a partire da quella molto innovativa con la Asl di Foligno per i servizi sanitari e farmaceutici».

E sarà proprio il settore socio-sanitario il primo ad usufruire dell’attivazione dei nuovi servizi ICT, programmati dalla Regione nell’arco di questa collaborazione triennale. Ma l’innovazione tecnologica investirà anche turismo, sicurezza ed e-government, settori necessari alla buona qualità della vita di un territorio. Un apposito gruppo di lavoro sarà predisposto alla costruzione di linee strategiche di sviluppo e alla pianificazione delle attività per adottare le soluzioni più idonee ottimizzando le risorse disponibili.

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?