Tratto dallo speciale:

Appalti pubblici e DL Sviluppo tra emendamenti e fiducia

di Redazione PMI.it

scritto il

Attesa la fiducia al Decreto Sviluppo: tra gli emendamenti accolti, tante novità per i contratti di appalto, tra cui l'autocertificazione DURC.

Appalti pubblici: grande attesa per il Decreto Sviluppo, in attesa che venga votata la fiducia tra oggi e domani. La Commissione Bilancio della Camera ha discusso i circa 130 emendamenti accolti al DL di legge di conversione del decreto che, all’articolo 4, presenta anche importanti modifiche al Codice dei Contratti Pubblici (forniture e servizi stipulati con la Pubblica Amministrazione).

In particolare la nuova norma sul DURC che introduce l’autocertificazione in sostituzione del Documento unico di regolarità contributiva.

L’autocertificazione scatterebbe in caso di appalti per massimo 20mila euro, mentre per il cottimo fiduciario la soglia per l’affidamento di servizi o forniture raddoppierebbe a 40mila euro. Rimangono validi i principi di trasparenza, rotazione e parità di trattamento, con l’individuazione di almeno cinque operatori economici in base a indagini di mercato o elenchi predisposti dalla stazione appaltante. Al di sotto della soglia di 40mila euro è, invece, con il Decreto Sviluppo è consentito l’affidamento diretto da parte del responsabile del procedimento.

Tra gli emendamenti accolti, via libera per uno dei correttivi richiesti dall’Oice per le società di ingegneria di nuova costituzione: elevare da 3 a 5 anni il periodo a disposizione per dimostrare il possesso dei requisiti necessari per la partecipazione alla gara di appalto.

Eliminata poi la norma che escludeva dall’affidamento delle gare le imprese che non erano in regola con il diritto al lavoro dei disabili.

Fissata a 193mila euro (invece di 100mila) la soglia comunitaria in base alla quale le offerte anomale per quei casi in cui la gara venga aggiudicata col criterio del prezzo più basso. L’esclusione verrà effettuata in maniera automatica.

La Commissione ha invece bloccato la proposta della Lega Nord di portare la soglia per l’affidamento senza gara dei servizi di progettazione a 193mila euro.

________________________________________

ARTICOLI CORRELATI:

I Video di PMI