Appalti Ue: va avanti il LibroVerde

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Libro Verde sulla modernizzazione della politica UE in materia di appalti pubblici: la Commissione europea si confronta con il confronto con gli Stati Membri su modifiche e adeguamenti alla normativa vigente.

Prosegue l’iter sul Libro Verde della Commissione Europea che porterà alla riforma e alla modernizzazione degli appalti pubblici per migliorare l’efficienza del mercato Ue e dare impulso alla crescita sostenibile dell’Europa.

Il Libro Verde passa in rassegna i vari aspetti legati alla disciplina degli appalti pubblici per formulare osservazioni e suggerimenti, raccogliendo anche i contributi validi per la modifica alle direttive Ue 2004/17/CE e 2004/18/CE.

Attualmente, la consultazione tra Stati Membri riguarda tre punti: semplificazione delle procedure, creazione di mercati aperti e concorrenziali e riforma del sistema normativo dei contratti pubblici.

A questo proposito, il senatore Marco Filippi ha sottolineato in Commissione Lavori Pubblici la necessità di definire il definanziamento dei capitoli di spesa destinati alle opere strategiche, e forme di controllo rigorose e trasparenti che vadano di pari passo con lo snellimento delle procedure burocratiche.

Filippi ha richiamato l’attenzione anche sull’estensione indiscriminata della procedura negoziata e sull’ipotetica attenuazione del ruolo di controllo svolto dall’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici, che renderebbero impossibile la tutela delle piccole imprese.

____________________________

ARTICOLI CORRELATI