eCommerce e IT: in arrivo i contributi per le Pmi di Bologna

di Roberto Grementieri

scritto il

La Camera di Commercio di Bologna concede contributi in conto capitale a favore delle imprese della provincia di Bologna che intendano realizzare o implementare sistemi informatici oppure che decidano di creare siti web per la promozione online della propria attività , oltre che per avviare attività  il commercio elettronico.

Saranno agevolate le spese sostenute per le seguenti tipologie di spese: analisi, progettazione e realizzazione di reti aziendali e interaziendali, comprese acquisizione di software di rete, creazione di reti intranet ed extranete gestione della sicurezza; progettazione e realizzazione di pagine web per promuovere l’attività  aziendale e/o la vendita di prodotti via Internet, incluse le spese di hosting/housing e registrazione domini; formazione di personale interno per l’utilizzo del software aziendale e/o di siti internet/intranet.

Sono invece escluse le spese per acquisizione di hardware e infrastrutture di rete (server, router, cablaggi, ecc.), progettazione, personalizzazione e acquisto di software funzionale all’attività  aziendale, compresa la gestione della privacy.

Per spese documentate di valore superiore ai 3mila euro, al netto dell’IVA, è erogabile un contributo pari al 20% dell’investimento ammesso. Tale percentuale sarà  elevata di 2 punti per le domande presentate dai soggetti di cui alla legge 215/92 (imprenditorialità  femminile).
Il contributo non potrà  comunque essere superiore ai 10mila euro.

La domanda di contributo va inviata esclusivamente a mezzo raccomandata a.r. alla Camera di Commercio di Bologna. Le domande dovranno essere inviate entro il 30 settembre per gli investimenti realizzati nel primo semestre dell’anno; dal 1 ottobre al 31 ottobre per gli investimenti effettuati nel secondo quadrimestre dell’anno; entro il 28 febbraio dell’anno successivo per gli investimenti effettuati nel secondo semestre dell’anno.