Tratto dallo speciale:

Pensioni INPS: chiarimenti sulla surroga

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Circolare INPS: chiarimenti sulla surroga nelle prestazioni pensionistiche, ai sensi dell'articolo 14 della legge n.222/1984.

Con la circolare n.134/2011, l’INPS ha fornito nuovi chiarimenti sulle operazioni di surroga delle prestazioni (indennità e pensioni) per invalidità e inabilità illecitamente percepite, rivalendosi su terzi (responsabili e compagnie di assicurazione), secondo quanto stabilito dall’ex articolo 14 della legge n. 222/1984.

L’INPS è in pratica autorizzata a intervenire in “surrogazione“, per recuperare dai terzi responsabili quanto dovuto per le prestazioni previdenziali e assistenziali erogate o, in capitalizzazione, da erogare.

Le azioni di surroga nelle prestazioni pensionistiche vengono intraprese verso i falsi invalidi ed eventualmente verso le loro compagnie assicuratrici, con il fine di recuperare le prestazioni erogate sotto forma di assegno ordinario di invalidità, di pensione ordinaria di inabilità e, in seguito all’entrata in vigore della legge n. 183/2010 (Collegato Lavoro), anche le prestazioni assistenziali spettanti agli invalidi civili, completando così il quadro normativo relativo alle azioni surrogatorie e di rivalsa.

Nella circolare, l’INPS rende nota l’attivazione di una capillare azione di monitoraggio a livello provinciale, di tutte le attività surrogatorie sia per malattia che per prestazioni pensionistiche e di rivalsa, grazie alla quale tra gennaio ed ottobre 2010 sono stati complessivamente 2.998 gli «assegni di invalidità e pensioni di inabilità segnalati dalle UOC/UOS medico legali con possibile responsabilità di terzi».

I Video di PMI