Minimi e Partite IVA: nuovo modello AA9/12 di inizio attività

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Pronto il modello “AA9/12” che i contribuenti in Regime dei Minimi devono utilizzare per la dichiarazione di inizio o cessazione attività e per comunicare variazioni.

Per le partite IVA e i contribuenti in Regime dei Minimi, anche in regime forfetario, arriva il nuovo modello AA9/12 da utilizzare per la dichiarazione di inizio o cessazione attività e variazione dati. Il modello AA9/12 di inizio attività è stato aggiornato e approvato con provvedimento direttoriale del 3 giugno 2015, insieme alle relative istruzioni e specifiche tecniche per la trasmissione dei dati, a seguito della proroga per tutto il 2015 del regime di vantaggio per i giovani imprenditori e lavoratori in mobilità.

=> Regime dei Minimi 2015: riforma e novità

Il modello “AA9/12”, utilizzabile dal 4 giugno, va inviato esclusivamente in via telematica all’Agenzia delle Entrate, direttamente o tramite intermediari abilitati. I contribuenti che non rientrano in alcun regime fiscale di vantaggio possono avvalersi del modello “AA9/11” fino al prossimo 30 settembre 2015. Il provvedimento ha approvato anche le nuove istruzioni e le specifiche tecniche per la compilazione del modello “AA7/10”, che deve essere utilizzato dai soggetti diversi dalle persone fisiche per la domanda di attribuzione del codice fiscale e per le dichiarazioni di inizio attività, variazione dati o cessazione attività ai fini IVA.

=> Regime dei Minimi: le nuove aliquote

Normativa

Ricordiamo brevemente che la recente Legge di Stabilità 2015 (articolo 1, comma 54, legge 190/2014) ha introdotto, a decorrere dall’anno d’imposta 2015, il nuovo regime fiscale forfetario, abrogando quello che precedentemente era stato denominato il “Regime dei nuovi Minimi”. Successivamente il decreto Milleproroghe (articolo 10, comma 12-undicies, Dl 192/2014), a fronte delle molteplici proteste sollevate da Associazioni, imprenditori e professionisti, ha prorogato il Regime dei Minimi preesistente per l’anno d’imposta 2015.

.

I Video di PMI