Tratto dallo speciale:

Dichiarazioni 730, rimborsi fiscali tra luglio e ottobre

di Barbara Weisz

scritto il

L'Agenzia delle Entrate precisa numero e tempistica dei nuovi controlli sui rimborsi fiscali da 730/2014 sopra i 4mila euro previsti dalla Legge di Stabilità per carichi di famiglia e crediti dall'anno precedente.

I nuovi controlli per erogare i rimborsi fiscali sopra i 4mila euro risultanti “anche” da detrazioni nel 730/2014 per familiari a carico o da crediti dell’anno precedente riguarderanno solo pochi contribuenti (meno dello 0,5%), che comunque riceveranno le somme non più tardi di ottobre. La precisazione arriva dall’Agenzia delle Entrate dopo una serie di dubbi avanzati negli ultimi giorni dagli organi di stampa. Il riferimento normativo è il comma 586 della Legge di Stabilità 2014, che introduce la verifica preventiva per le fattispecie in oggetto e nei limiti indicati.

=> Detrazione IRPEF: rimborso in busta paga con verifica

Il motivo per cui per queste due tipologie di credito fiscale è stato previsto un controllo prima dell’erogazione dei rimborsi IRPEF emersi dalla presentaziomne del Modello 730, in caso di somme alte, è che sono stati riscontrati rilevanti casi di frode. Comunque, specifica l’Agenzia delle Entrate, il riscontro riguarderà:

«una platea molto ristretta di contribuenti, circa 100mila persone su18 milioni di contribuenti che presentano il modello 730 (e meno dell’1% di chi richiede un rimborso attraverso il modello 730)».

Questo significa che per gli altri rimborsi (es.. spese mediche, ristrutturazioni, interessi sul mutuo), anche per somme superiori alla soglia dei 4mila, continuerà a provvedere il sostituto d’imposta entro luglio, nel cedolino pensione o in busta paga.

I grossi rimborsi che coinvolgono anche le detrazioni per carichi di famiglia e crediti precedenti, invece, non prevedono più la respondabilità diretta dell’assistenza fiscale (come il CAF) ai fini della valutazione del diritto, ma l’Agenzia delle Entrate stessa, che tuttavia stima tempi rapidi e rimborsi non oltre i tre mesi dalla presentazione del 730.

I Video di PMI

DL Rilancio: guida all’Ecobonus 110%