Detrazione spese nel 730: quali documenti al commercialista?

Risposta di Barbara Weisz

Agostino chiede:

Il commercialista mi chiede la copia cartacea di tutte le spese mediche già elencate nel 730 precompilato. Non dovrebbe bastare l’elenco presente nel 730 così come chiarito dall’ultima circolare delle Entrate?

Se lei invia il 730 precompilato senza modifiche alle spese mediche detraibili non è necessario conservare la documentazione, mentre se e effettua delle integrazioni deve presentare al CAF (o conservare) tutti i giustificativi di spesa.

Quindi è corretto che il commercialista le richieda la documentazione, ma è anche possibile esibire il prospetto delle spese trasmesse al Fisco e indicate nel sito della precompilata, apponendo auto-dichiarazione di conformità

La recente circolare dell’Agenzia delle Entrate 14/2023 chiarisce questa regola.

«In caso di dichiarazione precompilata presentata senza modifiche – si legge -, è previsto l’esonero dalla conservazione della documentazione degli oneri comunicati dai soggetti terzi. In caso di modifica della dichiarazione
precompilata è necessario, invece, conservare la documentazione per tutti gli oneri».

Nel caso delle spese sanitarie, prosegue la circolare, «occorre conservare la documentazione esibita dal contribuente o, in alternativa, il prospetto dettagliato delle spese sanitarie disponibili nel Sistema Tessera Sanitaria unitamente ai singoli documenti (scontrini, fatture, etc.) che non risultano indicati nella dichiarazione precompilata o il cui importo è stato modificato.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz