Bonus facciate periferie edificate

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Tiziano chiede

Abito in zona periferica edificata da circa 10 anni. Non riesco a sapere quali siano le zone ove è possibile applicare il bonus del 90% al posto del bonus ristrutturazione del 50%. L’Agenzia delle Entrate risponde verbalmente che dipende dal Comune e il Comune che dipende dalle Entrate.

Barbara Weisz risponde

Dipende in effetti dal Comune, in particolare dal piano regolatore. In pratica, lei deve verificare come è classificata la zona in cui si trova l’edifici. Se è zona A o B ha diritto al bonus facciate. Se la dicitura è diversa (la sua potrebbe essere una zona C, quindi a bassa densità abitativa), non ha diritto al nuovo sgravio IRPEF al 90% (ma potrà eventualmente applicare il bonus ristrutturazioni al 50%).

Tenga presente che il piano regolatore è un documento pubblico, spesso pubblicato anche online. Provi innanzitutto a verificare sul portale web del suo comune: è possibile che trovi lì stesso la risposta. In caso contrario, può rivolgersi all’assessorato all’urbanistica, chiedendo specificamente in che modo è classificata la zona in cui abita nel piano regolatore.

E’ il comma 219 della manovra (legge 160/2019) a specificare che il bonus facciate è destinato agli edifici che si trovino nelle zona A o B previste dai piani regolatori, in base alla classificazione contenuta nel decreto del ministero dei Lavori pubblici 1444/1968.