Consulenze con fattura differita

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Franco chiede

La fatturazione differita è applicabile solo per materiali consegnati o puo essere applicata anche per prestazioni/consulenze erogate?

Barbara Weisz risponde

La fattura differita si applica in entrambi i casi, ovvero sia per la cessione di beni sia per la cessione di servizi. Prima del 2013, questa possibilità riguardava solo le cessioni di beni, ma la finanziaria ha poi allargato il campo d’azione ai servizi. Quindi, la fatturazione differita si può applicare anche per le consulenze. La fattura che viene emessa deve però indicare nel dettaglio le operazioni effettuate e prevede che i servizi siano individuabili attraverso idonea documentazione.

La circolare delle Entrate 18/2014 chiarisce che idonea documentazione significa «la documentazione commerciale prodotta e conservata, peculiare del tipo di attività svolta», che consenta di «individuare con certezza la prestazione eseguita, la data di effettuazione e le parti contraenti».

Quindi, ad esempio, il documento attestante l’avvenuto incasso del corrispettivo, il contratto, la nota di consegna lavori, la lettera d’incarico, la relazione professionale: l’importante è che risultino in modo chiaro e puntuale gli elementi sopra descritti.