G8 Energia a Roma: più investimenti mirati, per superare la crisi

di Noemi Ricci

scritto il

Riuniti a Roma delegazioni ministeriali, enti internazionali e vertici di imprese di settore, per rilanciare gli investimenti in ambito energetico per il superamento della crisi e portare a offerte più accessibili

Ha preso il via ieri 24 maggio a Roma la prima giornata di lavori del G8 Energia, organizzato dal Ministero dello Sviluppo economico e che proseguirà oggi con la partecipazione di 23 delegazioni ministeriali (Paesi G8 e maggiori economie mondiali), 8 organizzazioni internazionali (Aie, Fmi, Banca Mondiale…) e 18 vertici di imprese dell’energia.

Un forum delle imprese sull’energia ha aperto l’evento focalizzandosi su come affrontare la crisi economica promuovendo gli investimenti e garantendo prezzi competitivi.

Oltre a discutere sul tema dellestrategie eco-sostenibli in risposta al cambiamento climatico, si è arrivati alla firma ufficiale dell’accordo internazionale sull’efficienza energetica “Ipeec” (International Partnership for Energy Efficiency Cooperation).

Secondo le stime Iea, nel 2009 l’economia mondiale sta andando in direzione del primo calo dei consumi elettrici dalla seconda guerra mondiale (-3,5%) per colpa del crollo della produzione industriale.

Tra gli obiettivi del G8, quindi, rilanciare gli investimenti nei progetti energetici e promuovere l’efficienza negli usi dell’energia accelerando sviluppo e impiego di tecnologie pulite e sostenibili.

I risultati saranno sottoposti ai capi di Governo e di Stato presenti al prossimo Summit in programma a L’Aquila nel mese di luglio del 2009 con lo scopo di renderli presto operativi.

I Video di PMI

Decreto Agosto: le misure del pacchetto lavoro