Internazionalizzazione: 30 mln per le Pmi emiliane

di Noemi Ricci

scritto il

Siglato accordo tra Credeme e SACE, che porterà alle imprese emiliane che intendono espandersi all'estero 30 milioni di finanziamento per i progetti di internazionalizzazione

Le piccole e medie imprese emiliane che guardano ai mercati esteri come opportunità di espansione dei propri affari, da oggi hanno uno strumento di supporto in più nella pianificazione di attività di internazionalizzazione.

Credem – Credito Emiliano – e SACE – società impegnata nell’assicurare il business delle imprese italiane sui mercati esteri – hanno infatti sottoscritto un accordo che mette a disposizione delle imprese clienti del Gruppo Bancario Credito Emiliano un plafond di 30 milioni di euro volto a finanziare i loro progetti di internazionalizzazione.

La convenzione è stata ideata pensando proprio alle esigenze delle piccole e medie imprese che intendono intraprendere la strada dell’espansione verso i mercati esteri. Tra queste, quelle clienti di Credem potranno dunque richiedere mutui e ottenere la garanzia SACE fino al 70% dell’importo.

L’ammontare minimo di fondi erogati per azienda sarà di 100mila euro, mentre il massimo sarà di 2 milioni di euro.

Il finanziamentò avrà una durata di 5 anni e sarà destinato solo a quei progetti che implicano la crescita delle imprese stesse sui mercati internazionali.

Citando qualche esempio, saranno coperti dal finanziamenti i costi per nuovi impianti, per l’ampliamento strutturale, per l’acquisizione di partecipazioni in imprese estere, per le spese d’apertura di una nuova sede, per i costi d attività promozionali o per la tutela del proprio marchio.