Facilestero: 20 mln per le Pmi toscane

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Nato da un accordo tra la Banca di Cambiano e Sace, "Facilestero" offre finanziamenti alle aziende toscane intenzionate ad accrescere la loro presenza all'interno dei mercati esteri

Grazie all’accordo tra Banca di Credito Cooperativo di Cambiano e Sace nasce “Facilestero“, iniziativa creata con l’intento di aiutare le piccole e medie imprese toscane nel difficile compito di affacciarsi sui mercati esteri. Il tutto, attraverso finanziamenti mirati a supportare i progetti di internazionalizzazione.

“Facilestero” mette a disposizione un plafond di 20 milioni di euro per finanziamenti della durata massima di 5 anni con garanzia SACE fino al 70% dell’importo, a cui potranno accedere le imprese con fatturato fino a 250 milioni di euro intenzionate ad accrescere la loro presenza all’interno dei mercati esteri.

Sarà compito della Banca di Credito Cooperativo di Cambiano raccogliere le richieste delle aziende e valutare, con il contributo della SACE, il finanziamento finale. Quest’ultimo potrà variare da un minimo di 50mila euro fino a 500mila euro come cifra massima, garantendo le migliori condizioni di mercato.

Secondo quanto dichiarato da Simonetta Acri, Direttore Business Italia di SACE, l’iniziativa offre uno strumento competitivo e concreto a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese del territorio, offrendo finanziamenti strategici per aprire nuove sedi all’estero e per sostenere le attività di promozione e pubblicità.