Edilizia: più occupazione in Campania

di Teresa Barone

scritto il

Segno più per l’occupazione nel comparto dell’edilizia in Campania, mentre cala il ricorso alla cassa integrazione.

Il primo trimestre del 2015 ha visto aumentare il numero degli occupati nel comparto dell’edilizia in Campania, segnando un più 2,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Ad annunciare le cifre relative all’occupazione locale è il Centro Studi Ance Salerno, che informa anche sul numero degli addetti in termini assoluti, pari a 114.000.

=> Accesso al credito: migliora per le imprese edili

Lavoro edilizia

Questo sensibile aumento occupazionale è dovuto, secondo il Centro Studi Ance, all’aumento dei contratti a tempo indeterminato dovuto alla nuova legislazione: il rapporto mostra anche una riduzione del numero di ore di cassa integrazione straordinaria attivate nei primi cinque mesi del 2015, pari al 42% sebbene con alcune disparità regionali.

«I dati relativi al mercato dell’occupazione nel settore delle costruzioni – ha affermato il presidente di Ance Salerno Antonio Lombardi – rappresentano senza dubbio un segnale positivo in linea con la timida ripresa soprattutto in termini di fiducia che si avverte nel sistema economico e produttivo. Ma sarebbe precipitoso collegare a questi numeri l’avvio di una nuova fase. Come già emerso in merito alla ripresa delle compravendite (dovuta più che altro al calo delle quotazioni, piuttosto che ad un trend strutturato di crescita del settore residenziale), anche per gli indicatori riferiti all’occupazione è indispensabile tenere conto della condizione complessiva di stagnazione degli investimenti pubblici e privati che di fatto non autorizza facili ottimismi rispetto ad un trend effettivo di nuove assunzioni.»

=> Leggi tutte le news per le PMI della Campania

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali