Tratto dallo speciale:

Esonero contributo IVS in busta paga anche per la tredicesima a rate

di Alessandra Gualtieri

Esonero contributivo IVS in busta paga: l'integrazione fino al 2% da luglio a dicembre 2022 spetta anche sui ratei di tredicesima erogati nelle mensilità.

A seguito di segnalazioni ricevute sulla possibile erogazione della tredicesima su mesi diversi da dicembre, l’INPS chiarisce che l’integrazione dell’1,2% sullo sgravio contributivo in busta paga previsto per il solo 2022 nella misura dello 0,8%, viene riconosciuta anche sui mesi di competenza da gennaio a giugno 2022 se erogati dal periodo di paga da luglio 2022.

Sgravio IVS sui ratei di tredicesima

Il riferimento è al beneficio in base al quale, per i periodi di paga dal 1° luglio al 31 dicembre 2022 compresa la tredicesima, l’esonero sulla quota dei contributi previdenziali per invalidità, vecchiaia e superstiti (contributo IVS) a carico del lavoratore, previsto dall’articolo 1, comma 121, della legge  234/2021, n. 234, è incrementato di 1,2 punti percentuali.

Il beneficio permette in sostanza di eliminare una quota di tasse rispetto allo stipendio lordo, aumentando il netto ordinario in busta paga.

=> Calcolo stipendio online

A tale fine, i datori di lavoro che da luglio a settembre abbiano erogato ratei di tredicesima inerenti al periodo gennaio-settembre 2022, possono applicare il beneficio (integrazione 1,2% esonero quota di contributi previdenziali IVS a carico dei lavoratori Art. 1, comma 121, Legge 30 dicembre 2021, n. 234 – rateo tredicesima mensilità) nei flussi da ottobre a dicembre.

Casi particolari

  • Per i lavoratori nella Gestione pubblica cessati/sospesi nel periodo da gennaio a giugno 2022 è consentito lo sgravio nella misura del 2%.
  • Per i lavoratori in servizio dopo il mese di giugno, misura dello sgravio e modalità di denuncia sono quelle illustrate nel messaggio n. 3499/2022.
  • Per i datori di lavoro agricoli si confermano le istruzioni finrite con circolare n. 43/2022 e messaggio n. 3499/2022.

Tutti i dettagli nel Messaggio INPS n. 4009 del 7 novembre 2022.