Importare in Excel dati con separatori non standard

di Alessandra Salvaggio

scritto il

Excel è in grado di importare facilmente dei dati in formato testo, purché siano opportunamente strutturati in righe e colonne con una spaziatura fissa o con un delimitatore.

Si tratta di una procedura immediata e veloce. Il problema sorge quando si devono importare dei dati numerici che utilizzano un separatore dei decimali, e delle migliaia, diverso da quello standard.

Per impostazione predefinita, Excel utilizza i separatori definiti nelle impostazioni del sistema. Dunque, chi utilizza i settaggi in italiano utilizzerà la virgola come separatore dei decimali e il punto come separatore di migliaia.

Se nei dati da importare vengono utilizzate convenzioni diverse, Excel non è in grado di importarli correttamente, a meno che non si ricorra alla opzioni di importazioni avanzate.

Queste opzioni sono accessibili nell’ultimo passaggio dell’importazione guidata dei dati, cioè quando occorre definire il formato di ciascuna colonna da importare (è il passaggio che vedete nella figura che apre il post).

Basta selezionare la colonna che contiene il dato “problematico” e premere il pulsante Avanzate. Excel vi mostrerà la finestra “Impostazioni avanzate – importazione testo”. Negli elenchi “Separatore decimale” e “Separatore delle migliaia”, occorre scegliere i separatori usati nei dati da importare. Queste impostazioni avranno effetto solo durante procedura di importazione di questo specifico file.

Una volta effettuate le scelte, premere OK per chiudere la finestra e proseguire la procedura di importazione in maniera tradizionale.