Piano di ammortamento prestiti con Excel

di Agnese Bascià

scritto il

Ci sono almeno due aspetti negativi in un prestito: l’obbligo di pagare le rate e il calcolo della rata, ovvero il piano di ammortamento del prestito.

Per il primo problema, purtroppo c’è ben poco da fare: bisogna ridurre le spese e far fronte all’impegno sottoscritto; per il secondo problema invece c’è Microsoft Excel, che ci aiuta a calcolare il piano di ammortamento con una facilità disarmante.

Apriamo Excel e dall’Office button scegliamo Nuovo; quindi nei Modelli installati, facciamo click su Ammortamento prestito e successivamente sul pulsante Crea.

Il documento che si genera non consente di commettere errori, né di cancellare sbadatamente parti di testo che sono reimpostate; si deve solo procedere a riempire i righi bianchi con i dati a nostra disposizione.

In particolare il calcolo della rata di un mutuo richiede la conoscenza del tasso annuo applicato dall’istituto di credito, della cadenza della rata (mensile, semestrale, annuale, ecc.), della durata in anni del prestito, della data di inizio e dell’importo complessivo richiesto.

Uno spazio è anche dedicato ad eventuali pagamenti extra che si intendono versare in aggiunta alla normale rata per estinguere in anticipo il mutuo.

Una volta inseriti questi dati, il foglio Excel genererà in automatico il piano di ammortamento con le date di scadenza e l’importo delle rate, distinto nella quota capitale e nella porzione di interessi.

Un comodo prospetto riepilogativo indicherà in breve la rata totale da pagare, la scadenza finale del mutuo, il numero dei pagamenti pianificati e di quelli effettivi (che tengono conto di eventuali aggiuntivi rimborsi che sono stati indicati in partenza), nonché il totale di interessi da pagare.