Prestiti agevolati post alluvione con “Moratoria Sardegna”

di Teresa Barone

scritto il

Finanziamenti agevolati per il pagamento dei tributi sospesi in seguito all’alluvione in Sardegna: domande entro il 31 gennaio.

L’Associazione bancaria italiana (ABI) e la Cassa depositi e prestiti (CDP) hanno siglato un protocollo di intersa per l’avvio di iniziative di sostegno a favore della popolazione sarda ancora provata dall’alluvione che ha colpito l’isola nel corso dello scorso novembre. Con il Plafond “Moratoria Sardegna”, infatti, vengono messe sul piatto risorse pari a 90 milioni di euro per la concessione di prestiti agevolati a favore delle persone fisiche (compresi sostituti di imposta).

Pagamento tributi sospesi

Le risorse previste dal nuovo Plafond potranno essere utilizzate per pagare i tributi sospesi e relativi al periodo compreso tra il 18 novembre e il 20 dicembre 2013, comprese le cartelle emesse dagli agenti della riscossione. Sono previsti prestiti garantiti fino a due anni con restituzione solo della quota capitale da parte dei beneficiari, e della quota interessi da parte dello Stato.

Come inoltrare le richieste di finanziamento

È possibile inoltrare le domande di prestito entro il 31 gennaio 2014 utilizzando la procedura telematica e facendo riferimento ai sito dell’Agenzia delle Entrate. Entro la stessa data, inoltre, è possibile avviare il finanziamento presentando a una delle banche aderenti un’autocertificazione che attesti i danni subiti a causa dell’alluvione, la copia del modello di comunicazione dei pagamenti inoltrato all’Agenzia delle Entrate e la ricevuta rilasciata dall’Agenzia stessa. (=> Leggi tutte le news per le PMI della Sardegna)