Incentivi a imprese del Made in Italy: approvato modello CRT

di Redazione PMI.it

scritto il

Approvato oggi il modello CRT per la comunicazione al Fisco dei dati sugli investimenti effettuati nel 2010: esenzione per attività R&S

Incentivi per le imprese del Made in Italy: approvato oggi il modello CRT dell’Agenzia delle Entrate che servirà a comunicare i dati sugli investimenti 2010 in Ricerca e Sviluppo. Beneficiarie, le aziende del Tessile e Abbigliamento.

Le attività di ricerca industriale che potrano godere delle agevolazioni del DL incentivi sono quelle in tabella Ateco 2007, divisioni 13 o 14.

Le aziende interessate godranno dell’esenzione fiscale per le spese sostenute in R&S nel 2010 per la realizzazione dei campionari, così che non vadano a sommarsi al reddito imponibile dell’impresa.

Per fruire dell’agevolazione fiscale sarà necessario comunicare per via telematica la richiesta contenente i dati sugli investimenti. Domande da inoltrare dal primo dicembre 2010. Entro e non oltre il 20 gennaio 2011.

Per trasmettere la richiesta si dovrà utilizzare il software AGEVOLAZIONECRT, che sarà disponibile online sul sito dell’Agenzia non prima del 20 novembre 2010.

Una volta ricevuta la domanda, l’Agenzia comunicherà all’azienda richiedente l’esito della richiesta e l’ammontare massimo del risparmio spettante sull’imposta dovuta. A disposizione degli incentivi, un plafond da 70 milioni di euro. Se le richieste fossero superiori ai fondi a disposizione, infatti, si dovrà procedere con una erogazione proporzionale alle domande presentate.

I Video di PMI