Tratto dallo speciale:

Campania: sbloccati pagamenti alle PMI edili

di Teresa Barone

scritto il

Oltre 30 milioni di euro saranno stanziati dal Governo a favore delle PMI edili attive nel salernitano per lo sblocco dei crediti vantati con la PA.

Per le imprese edili campane sono in arrivo nuove risorse per lo smobilizzo dei crediti vantati con la Pubblica Amministrazione: aiuti economici che andranno a potenziare la liquidità delle PMI locali grazie al decreto legge sulla Spending Review, attraverso il quale saranno sbloccati i pagamenti delle spese in conto capitale.

Smobilizzo crediti PA

A favore delle imprese edili della Provincia di Salerno, ad esempio, arriveranno risorse comprese tra i 30 e i 34 milioni di euro, stando almeno alle stime diffuse dall’ANCE, aiuti economici che andranno a coprire il costo dei lavori effettuati su commissione di enti pubblici anche un paio di anni fa.

Scopri tutti i bandi per le PMI che vantano crediti con la PA

Il presidente dei costruttori salernitani, Antonio Lombardi, sottolinea come questo intervento voluto dal Governo rappresenti un sostegno decisivo per le imprese del settore edile, spesso penalizzate dai ritardi nei pagamenti della PA e dalle norme definite dal Patto di Stabilità.

«Si tratta di un primo risultato estremamente significativo che premia l’impegno energico ed incessante dell’ANCE culminato con il D-DAY del 15 maggio scorso, affinché vengano onorati gli impegni della Pubblica Amministrazione nei confronti di aziende edili. In molti casi, parliamo di lavori eseguiti e completati da due anni ma, per il Patto di Stabilità interno, non pagati alle imprese esecutrici. Inadempienze che hanno aggravato ulteriormente un quadro congiunturale già fortemente condizionato dalla contrazione degli investimenti pubblici e che si è tradotto in flessioni occupazionali e sempre più frequenti ricorsi alla cassa integrazione».

Leggi tutte le news per le PMI della Campania