Sisma: fondo di solidarietà imprese

di Teresa Barone

scritto il

Dalla CdC di Terni arrivano nuove risorse per alimentare il Fondo di solidarietà creato da Unioncamere a favore delle imprese colpite dal sisma.

La Camera di Commercio di Terni comunica la decisione di stanziare un contributo straordinario per favorire la ripresa delle attività produttive nelle zone colpite dal sisma dello scorso 24 agosto, concedendo 20mila euro al Fondo di solidarietà creato da Unioncamere nazionale.

=> Sisma: proroga sospensione adempimenti tributari

Fondo di solidarietà

Il Fondo di solidarietà sarà gestito da un Comitato formato dai presidenti delle Camere di Commercio dei territori coinvolti dal terremoto, chiamati a definire gli interventi prioritari per sostenere le imprese locali: sono 16 i Comuni interessati, appartenenti a sei province (Rieti, Ascoli Piceno, l’Aquila, Perugia, Teramo e Fermo).

«Il nostro contributo – afferma il Presidente dell’Ente camerale Giuseppe Flamini – vuole essere una risposta concreta e tempestiva ai numerosi costi che le imprese dovranno affrontare per i danni subiti e per una ripresa più rapida delle attività. Uno stanziamento per noi significativo rispetto alle nostre risorse. Nonostante la riduzione del diritto annuale del 50% e del conseguente drastico calo delle risorse disponibili, abbiamo voluto mantenere invariato il contributo a 20mila euro, come era stato per le passate calamità, proprio per testimoniare la nostra vicinanza alla nostra gente e alle nostre imprese.»

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Umbria