Minibond PMI Italia II finanzia le imprese

di Redazione PMI.it

scritto il

Al via il Fondo di Minibond “PMI Italia II” gestito da Finint Investments SGR a sostegno delle PMI che puntano alla crescita e all'internazionalizzazione.

Finint Investments SGR lancia il terzo fondo di private debt a carattere nazionale “PMI Italia II” proseguendo così l’esperienza avviata nel 2013 con il fondo “Minibond PMI Italia”, primo fondo italiano dedicato ai Minibond per il finanziamento delle PMI italiane e successivamente con il Fondo Strategico Trentino – Alto Adige, a focus territoriale.

Il Fondo rappresenta una fonte di finanziamento complementare al credito bancario a sostegno della crescita delle imprese grazie all’importante supporto fornito dai due Cornerstone Investor: il Fondo Italiano d’Investimento SGR e Banca Finint per complessivi 25 milioni di euro, oltre ad altri investitori (Fondazioni, Istituti di Credito e i Managers stessi del Fondo).

L’obiettivo è di effettuare i primi cinque investimenti entro la fine del mese di gennaio e di raggiungere una raccolta finale di 150 milioni di euro entro la fine dell’anno.

=> Investimenti e risparmi: novità 2019

PMI beneficiarie

Il Fondo PMI Italia II è già operativo e rappresenta un’interessante opportunità per le PMI localizzate in Italia che puntano sulla crescita e sull’internazionalizzazione, mettendo a loro disposizione le necessarie risorse finanziarie, con focus su quelle che hanno un fatturato fino a 300 milioni di euro  buoni requisiti reddituali e patrimoniali, governance consolidata e trasparente e management stabile e credibile. Si tratta di un bacino potenziale di 4.700 imprese attive nel tessuto produttivo del nostro Paese.

Mauro Sbroggiò, AD di Finint Investments SGR, afferma:

Il raccordo tra un’efficace gestione dei capitali sotto forma di gestione collettiva da un lato e l’emissione di strumenti di supporto all’economia reale dell’altro sono da sempre parte fondamentale della mission della nostra società e del Gruppo Banca Finint. L’avvio del terzo fondo di Private Debt rappresenta un’ulteriore tassello a conferma di questa strategia.