Office Starter e Office 2010: novità e polemiche

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Nuove dichiarazioni svelano i dettagli di Office Starter 2010, versione ridotta della suite d'ufficio che rimpiazzerà Works. Intanto crescono le polemiche su Office 2010: non supporterà pienamente lo standard OOXml

Microsoft svela nuovi dettagli su Office Starter 2010, la versione dalle funzionalità limitate della suite d’ufficio più utilizzata da privati e aziende e che rimpiazzerà Works: visualizzerà messaggi pubblicitari a rotazione, il cui contenuto varierà ogni 45 secondi.

Tuttavia, nessuna informazione sull’utente e i suoi documenti verrà “sottratta” al fine di orientare al meglio i messaggi pubblicitari.

Come ha spiegato Chris Capossela, senior vice presidente presso Microsoft, i messaggi saranno mirati esclusivamente alla promozione della versione full di Office.

Novità anche su Office 2010, che sarà rilasciata ufficialmente alle aziende il prossimo 12 maggio, con un evento speciale di presentazione a New York.

Microsoft ha risposto alle critiche sulla mancanza di supporto completo allo standard OOXml. Esperti e vendor concorrenti denunciavano la mancata piena aderenza alla versione “strict”, che dovrebbe essere utilizzata nella realizzazione di nuovi documenti.

Il colosso di Redmond si giustifica evidenziando la non compatibilità temporale tra lo sviluppo della suite e lo stato del processo di standizzazione Iso, ma continua a credere nel formato e promette future evoluzioni.

I Video di PMI