Tratto dallo speciale:

European Cloud Computing Awards 2011

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Focus sugli European Cloud Computing Awards 2011 organizzati da EuroCloud al fine di stimolare e rendere pubblica la crescita del cloud in Europa.

Imprese sotto i riflettori ai Cloud Computing Awards paneuropei di Parigi, organizzati da EuroCloud : premiate le aziende che si sono distinte nell’utilizzo della tecnologia cloud.

I premi sono stati assegnati in quattro categorie: Miglior Startup, Miglior Soluzione, Miglior Applicazione nel Settore Pubblico e Migliore Applicazione nel Settore Privato.

Il premio per la Migliore Startup è stato assegnato a Severalnines (Svezia), fornitore di software di gestione e automazione per le piattaforme di database cloud. Elemento vincente, le prestazioni, la flessibilità e l’ottimizzazione derivante dalla possibilità di attingere a più fonti di dati all’interno dell’ambiente cloud.

Il premio Migliore Soluzione è andato a RunMyProcess (Francia) per la capacità di offrire alle aziende tecnologia cloud come veicolo per migliorare la produttività delle piattaforme PaaS nelle fasi di progettazione, realizzazione ed esecuzione.

Il premio Miglior Applicazione nel Settore Pubblico è stato assegnato a EBRC (Lussemburgo) per il suo approccio “Trusted Cloud” di EBRC presso IBBL che «si è rivelato un metodo di accesso aperto, semplice e sicuro […] anche in presenza di informazioni estremamente riservate».

eBuilder (Svezia) ha ricevuto infine il premio Miglior Applicazione nel Settore Privato. In questo caso, «l’allineamento di e-Builder con il proprio cliente Alfa Laval si è dimostrato eccezionale e di particolare importanza mettendo in luce le potenzialità offerte a livello end-to-end dal cloud computing per le aziende presenti sul territorio».

«Grazie a questo importante programma europeo, […] abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci siamo prefissati inizialmente», ha dichiarato Giorgio Betti, Chairman di EuroCloud Italia, «portando alla ribalta il settore del cloud computing e dell’innovazione europea, e dimostrando che gli utenti del vecchio continente sono decisamente all’avanguardia».