CherryPal, il mini-desktop per l’estate

di Noemi Ricci

scritto il

Presentato CherryPal, mini-computer che promette un elevato risparmio energetico: appena 2 watt. A soffrirne, però, sono le prestazioni che ne risultano piuttosto limitate

Sulla scia del successo dei sub-notebook e dei pc fissi ultra-leggeri (vedi Asus Eee Box & Co.) arriva sul mercato un nuovo mini-desktop, CherryPal, soluzione “basic”, semplice e flessibile anche per utenze professionali in mobilità.

Il Pc, basato su sistema Linux Debian orientato ad un approccio di cloud computing – oltre ad essere dotato di dimensioni minime sembra essere in grado di assicurare un bassissimo impatto ambientale e, al contempo, un notevole risparmio energetico.

Il desktop è stato presentato ufficialmente ieri, vantando un consumo pari ad appena 2 watt nel momento di massimo utilizzo. Ciò si traduce in un risparmio del 97% rispetto ai normali desktop in commercio.

Ma il prezzo da pagare per un così alto risparmio sui consumi e il calo delle prestazioni: il dispositivo presenta performance piuttosto limitate, risultando dunque adatto solo per attività quali la navigazione e le normali applicazioni di produttività. Adatto a brevi trasferte e magari a quegli utilizzi professionali a regime di “ferie estive”.

Il prezzo è di 249 dollari. Dal punto di vista delle caratteristiche tecniche il mini-pc monta un processore Freescale a 400MHz, 256 Megabyte di RAM e 4 GB di memoria Flash per lo storage, altri 50 GB di spazio per l’archiviazione online sono disponibili su richiesta senza sovrapprezzo. Per quanto riguarda i software, sono compresi nel pacchetto OpenOffice suite e Firefox Web browser.

I Video di PMI

ISEE, i modelli caso per caso