Wi-Fi e servizi digitali nelle zone terremotate

di Redazione PMI.it

scritto il

Protocollo d’intesa tra Regione Lazio e MiSE per attivare punti di accesso Wi-Fi nelle zone colpite dal sisma 2006 in Lazio.

Ammonta a oltre 1 milione e 300mila euro il plafond di risorse stanziato per dotare le zone del Lazio colpite dal sisma del 2016 di punti di accesso Wi-Fi, iniziativa resa possibile grazie alla firma dell’accordo tra il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio.

=> Sisma Centro Italia: sostegno al reddito prorogato

Il protocollo ha una durata quinquennale e si propone di sviluppare nuovi processi di innovazione a livello locale, favorendo l’accesso a Internet e ai servizi digitali da parte dei cittadini e dei turisti presso diverse località turistiche e culturali del Lazio.

Il progetto fa parte del Piano Banda Ultra Larga avviato dalla Regione per ridurre il digital divide, destinato alle aree bianche di tutti i 378 Comuni del Lazio.

Con i sindaci del cratere – ha sottolineato Zingaretti – abbiamo deciso che una parte degli sms solidali andrà a rafforzare e a creare una rete digitale sul territorio molto importante e l’accesso di punti di wi-fi gratuito in tutta l’area del cratere per rendere quei comuni più accessibili a internet e soprattutto competitivi per chi vuol fare impresa. Il protocollo di oggi è importante perché la collaborazione con il Governo accelererà la procedura e contiamo di concludere entro il 2020.

È sempre il Governatore a sottolineare come queste nuove risorse si sommino ai 33 milioni di euro che la Regione ha messo a disposizione delle PMI del cratere con l’obiettivo di rilanciare lo sviluppo.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali