TAR Lazio: agrotecnici, confermate competenze su Catasto

di Teresa Barone

scritto il

Il TAR del Lazio definisce la sfera di azione degli agrotecnici differenziando le competenze delle altre categorie professionali attive nel settore edilizio.

Con una sentenza del TAR del Lazio vengono confermate le competenze degli agrotecnici in materia di Catasto, già attribuite attraverso la legge n. 31 del febbraio 2008 e tuttavia messe in discussione da altre categorie professionali che operano nell’Edilizia, come geometri e periti agrari.

Il TAR, infatti, definisce le competenze professionali degli agrotecnici riguardo le perizie sugli immobili civili, agricoli e commerciali, riassumendo gli interventi che spettano a questa categoria nonché a quella degli agrotecnici laureati.

Scopri tutti le news sul settore dell’Edilizia

Si tratta tuttavia di una sentenza che sottolinea anche altri principi fondamentali volti a disciplinare la giurisprudenza amministrativa e a ribadire la validità della legge che sancisce la capacità professionale degli agrotecnici.

Nel dettaglio, il testo emesso dal TAR afferma che:

«È inammissibile il ricorso volto ad annullare Circolari e Risoluzioni ministeriali che interpretano le disposizioni professionali delle diverse categorie, nei casi in cui le Amministrazioni centrali si limitino a fornire chiarimenti di carattere generale sulla normativa di settore; in tali casi infatti (e peraltro questo era l’oggetto della contesa) Circolari e Risoluzioni ministeriali non possono esser considerate come atti aventi autonoma lesività, limitandosi a riportare il contenuto di disposizioni legislative o normative.»

I Video di PMI

Come avviare una Srl Semplificata